Varese

Varese, Scotto su Yves Bonnefoy e l’Italia. Un incontro della Dante Alighieri

Fabio Scotto

Fabio Scotto

La Società Dante Alighieri di Varese in collaborazione con il Comune di Varese organizza lunedì, 30 marzo 2015 alle ore 16, presso la Sala Varesecorsi di Piazza Motta a Varese, l’incontro sul tema: “Yves Bonnefoy e l’Italia. Saggi, traduzioni e poesie”. Il relatore dell’incontro è il poeta Fabio Scotto, docente di Letteratura francese presso l’Università degli studi di Bergamo.

Fabio Scotto è stato curatore dell’ampio Meridiano Mondadori dedicato al poeta francese.

Fin dalla prima adolescenza, negli anni ’30, il grande poeta francese Yves Bonnefoy (Tours, 1923) si appassiona all’arte italiana che scopre in alcune pubblicazioni illustrate e che rappresenta, con lo studio del latino, un primo segno di affinità con il mondo italico. Approdato a Firenze e Venezia nel 1950, diverrà un costante visitatore del nostro Paese, da lui definito “una terra per le immagini”.

Ne studierà I ‘arte attraverso numerosi saggi (dal Barocco a Morandi), si ispirerà all’Italia per alcuni dei suoi maggiori testi, da Le Tombe di Ravenna a L’entroterra, fino ai recenti Quasi diciannove sonetti, tra I ‘altro dedicati a variefigure della cultura italiana (da Dante a Leon Battista Alberti e Leopardi), ne tradurrà alcuni dei maggioripoeti (da Petrarca a Leopardi e Pascoli). Nel suo percorso creativo ed espressivo Yves Bonnefoy identifica nell ‘Italia una seconda patria, nella quale ritrova paesaggi evocativi ed arcaici, resti archeologici di antiche culture millenarie, un senso dell’origine e della “presenza” che nefanno un “vero luogo” di cui non può non dirsi tributaria la sua cultura d ‘wnanista contemporaneo.

La conferenza si propone di mostrare origini e nessi di questo fitto e vivace reticolo d ‘influenze culturali e creative, che scandiranno alcune nostre letture di brani scelti di suoi saggi, prose, poesie e traduzioni.

19 marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs