Varese

Varese, Contro furti e truffe in Prefettura i sindaci scelgono la linea dura

poliziaaaaNella mattinata odierna si è tenuto in Prefettura il preannunciato incontro per l’esame della situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nei Comuni della media Valle Olona. Il Prefetto – unitamente ai rappresentanti provinciali delle Forze di Polizia – ha incontrato i  Sindaci dei Comuni di Cairate, Castellanza, Fagnano Olona, Gorla Maggiore, Gorla Minore, Marnate, Olgiate Olona e Solbiate Olona.

Scopo della riunione era l’analisi della situazione della sicurezza del territorio, con particolare riferimento ai furti, nonché l’individuazione di possibili iniziative e soluzioni congiunte per il contenimento e la prevenzione del fenomeno.

L’incontro è partito da un’attenta analisi dei dati che ha evidenziato un generale calo del numero dei reati commessi; con riferimento al numero di furti si registra, invece, una situazione non omogenea fra i Comuni ma comunque con scostamenti contenuti rispetto al dato percentuale medio della provincia per lo stesso reato che è pari a 1 furto ogni 186 abitanti.

Sono seguiti, poi, i costruttivi apporti e le valutazioni da parte di tutti i Sindaci che hanno rappresentato le peculiarità di ogni singola realtà territoriale e che hanno consentito di condividere un articolato piano di interventi congiunti per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno che si possono in tal modo riassumere: prosecuzione ed incremento del progetto di videosorveglianza integrata, fra i Comuni, dotato di collegamento remoto mirato con le Stazioni dell’Arma dei Carabinieri e sensibilizzazione degli esercizi commerciali ad una maggiore adesione  al progetto di “videosorveglianza” attivato da Confcommercio e Confesercenti; piano straordinario di servizi coordinati di vigilanza e controllo a cura delle forze di  polizia con il supporto della polizia locale nei territori dei Comuni della media Valle Olona; ampliamento delle forme di sinergia dei servizi svolti dai Corpi di Polizia Locale  con allargamento delle convenzioni intercomunali già in essere; maggiore coinvolgimento della cittadinanza attraverso l’informazione e la partecipazione anche a momenti di formazione/informazione mirati con le forze di polizia dedicati a particolari fasce della popolazione, ad esempio gli anziani spesso  vittime di truffe e raggiri.

18 marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs