Varese

Varese, Zephyr al via, dall’Insubria una tecnologia dolce per produrre piante

agricoltura biologicaL’Università degli Studi dell’Insubria inaugura  “Zephyr” domani domenica 15 marzo 2015, alle ore 9,30, nella sede dell’Università degli Studi dell’Insubria, via Dunant 3, a Varese.  Intervengono: il magnifico rettore dell’Università degli Studi dell’Insubria, professor Alberto Coen Porisini; il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni; il responsabile del progetto Zephyr, professor Donato Chiatante, docente di Botanica Ambientale ed Applicata Dipartimento di Biotecnologie e Scienze della Vita, dell’Università dell’Insubria.

Zephyr incubator è il prototipo realizzato nell’ambito del progetto europeo: “Zephyr Zero Impact Innovative Technology in Forest Plant Production”, in collaborazione con Università della Tuscia, Dalarna University (Svezia), e Democritus University of Thrace (Grecia).

Zephyr è una innovativa tecnologia per la produzione di piante per uso forestale, agricolo e ornamentale, a basso impatto ambientale, che consente di ridurre costi e utilizzo di sostanze chimiche. Si tratta di una camera di crescita completamente robotizzata, controllata da remoto attraverso una rete wireless contenuta in un container delle dimensioni di 6 metri per 2,5, dotato di un sofisticato sistema di monitoraggio e alimentazione delle piante.

Il container resterà a Varese per circa sei mesi e sarà visitabile dal pubblico a partire dal mese di aprile, con visite guidate inserite nel circuito EXPO, a cura di personale universitario formato e qualificato.

14 marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs