Varese

“Varese tra Expo e Belle Epoque”, libro su una città che guardava al futuro

Da sinistra Giovannini, Turcato, Nardi, Spartà, Ghiringhelli e Macchione

Da sinistra Giovannini, Lucato, Nardi, Spartà, Ghiringhelli e Macchione

Dall’Expo 1906 ad oggi, tanta acqua è passata sotto ai ponti. Ma proprio a quegli anni lontani attinge notizie ma soprattutto immagini un volume che è stato presentato nel pomeriggio presso il Salone Estense di Varese. Si tratta di “Varese tra Expo e Belle Epoque. Accadde 100 anni fa“, un volume curato da Roberta Lucato e pubblicato da Pietro Macchione Editore.

Alla presentazione, coordinata da Silvia Giovannini, hanno partecipato anche l’assessore a Commercio e Promozione del territorio del Comune Sergio Ghiringhelli e la bella e brava Serena Nardi, un attrice che con la consueta bravura ha proposto letture sulla Varese Liberty. Melodie d’operetta sono state proposte da Enrico Salvato. Tra il pubblico era presente anche il capogruppo Pd in Comune, Fabrizio Mirabelli.

Autrice di una rubrica sulle “chicche” del passato pubblicata dal quotidiano “La Prealpina“, la Lucato ha raccolto quelle che in termini giornalistici si chiamano “brevi”, in larga parte ricavate da “La Cronaca Prealpina“, che raccontano come Varese, vicina e apprezzata meta, abbia vissuto negli anni vicini all’Expo milanese dei primi del Novecento. Ma, come ha sottolineato il giornalista Gianni Spartà, che del volume ha firmato la prefazione, i primi dieci anni del ’900 sono per Varese un periodo magico, un’epopea in cui “gli amministratori locali interloquivano fattivamente con gli imprenditori privati” e riuscivano a portare nella città giardino centinaia e centinaia di turisti.

Tante le analogie, tante le differenze tra il primo decennio del ’900 e oggi, a pochi giorni dall’apertura del nuovo Expo milanese. Certamente è diversa la città giardino: all’inizio del secolo scorso lanciata verso il futuro, oggi assai più ripiegata su se stessa, con tanti grandi progetti fermi al palo ormai da anni, dall’unificazione delle stazioni alla Caserma Garibaldi. Come ha suggerito l’autrice, su notizie relative a questi temi si potrebbe cambiare la data, ma forse nessuno se ne accorgerebbe.

14 marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs