Varese

Varese, I magnifici sei della Fondazione Comunitaria. Lanciati i nuovi bandi

La presentazione dei bandi a Villa Recalcati

La presentazione dei bandi a Villa Recalcati

Con una preziosa logica territoriale, i Bandi della Fondazione Comunitaria del Varesotto sono un motore di sviluppo irrinunciabile, soprattutto in una fase di incertezza e difficoltà come quella attuale. E’ l’impressione confermata anche nel pomeriggio a Villa Recalcati, sede della Provincia di Varese, quando il vertice della Fondazione ha organizzato – insieme alla Provincia – una presentazione pubblica dei Bandi 2015. Sei i nuovi bandi, per un ammontare complessivo di 1 milione 466 mila euro, un importante polmone per il territorio.

A portare i saluti della Provincia, il presidente Nicola Gunnar Vincenzi, che ha ribadito l’importanza della collaborazione tra ente pubblici e privati, oltre ad assicurare la continuità dell’impegno passato a fianco della Fondazione.

Ad ampio spettro l’intervento di Luca Galli, che della Fondazione Comunitaria del Varesotto è presidente. Da Galli è arrivata la sottolineatura di alcuni principi irrinunciabili della Fondazione nel suo operare sul territorio: come la trasparenza, che si traduce nella possibilità di consultare bilanci ed erogazioni pubblicati sul sito. Galli ha ricordato la scelta della Fondazione di “non fare campagne pubbliche per raccogliere fondi, ma di preferire una raccolta di rapporto, una raccolta legata ai rapporti personali”.

Una dimensione “attiva” della Fondazione è stata ribadita ancora dal presidente Luca Galli: “La Fondazione porta avanti iniziative verso il sociale, come il microcredito a sostegno delle persone in difficoltà, segnalate dai Comuni (finora sono stati sette i Comuni convenzionati), che vengono seguite per impedire che si possano creare condizioni ancora più difficili. Un’altra interessante iniziativa è l’impegno sul fronte dell’energia pulita”.

Ha poi preso la parola Giorgio Gaspari, Consigliere Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus e  Membro Commissione Centrale di Beneficenza di Fondazione  Cariplo. Gaspari ha segnalato i diversi aspetti innovativi presentati dai Bandi, da quello – in tema ambientale – relativo alle “comunità resilienti” (le comunità locali coinvolte nelle risposte ai danni ambientali e alle loro conseguenze), a quello culturale che guarda ai media in Europa (che consente di aprirsi ai finanziamenti comunitari).

E’ infine il segretario generale della Fondazione Comunitaria del Varesotto Carlo Massironi a presentare, in termini sintetici, i sei bandi 2015. Come ricordato da Massironi, si è scesi dai sette dello scorso anno ai sei di quest’anno, e da 1 milione e 584.850 dello scorso anno ad 1 milione e 466 mila di quest’anno.”Risorse per il territorio – dichiara Massironi – che offrono la possibilità di partecipare fino al 29 aprile 2015″. I progetti possono pervenire, dice ancora Massironi, “anche scritti a mano”, un modo significativo per sottolineare la grande apertura dei bandi alla massima partecipazione. “Riusciamo a soddifare il 60% delle richieste – continua Massironi -, ma non dimentichiamo mai la necessità che attorno ad un progetto la comunità si senta coinvolta”.

Il principale bando è quello “Assistenza Sociale“, da 550 mila euro, un bando di grande rilevanza sociale che sarà al centro di un altro incontro in programma venerdì 13 marzo presso la sede di Varesevive a Varese. C’è poi il bando “Disagio sociale sosgtegno della comunità” da 150 mila euro. Seguono i bandi “Arte e Cultura” da 300 mila euro e “Ricerca scientifica di particolare interesse sociale” da 120 mila euro. Infine “Educare con gli Oratori” da 100 mila euro e “Altre finalità” da 246 mila euro.

Altre informazioni e approfondimenti si possono reperire sul sito www.fondazionevaresotto.it

 

10 marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs