Varese

Varese, Nek: ho iniziato suonando in parrocchia, tutto è cominciato da lì

Nek alla Casa del Disco

Nek alla Casa del Disco

Un trionfo da star quello tributato dalle centinaia di fans varesini a Nek, il cantautore emiliano che è giunto nel tardo pomeriggio alla Casa del Disco per il firmacopie del recente “Fatti avanti amore”, che contiene il celebre brano di Sanremo giunto al secondo posto (ma lui ha vinto nel genere cover con uno splendido “Se telefonando”). Un disco che, come annuncia Massimiliano Mastermax Malnati a gran voce, a Varese ha venduto il numero più grande di copie. Un lancio che a Varese arriva proprio l’8 Marzo, quando si celebra la festa della donna.

Nek è arrivato pochi minuti dopo le 18 in una piazza Podestà che da ore era strapiena, in attesa del baniamino di ragazzine, ma anche delle loro mamme. Al suo arrivo un boato lo ha accolto, mentre la hit di Sanremo risuonava nella piazza. Qualche abbraccio, qualche bacio ad alcuni ragazzi disabili che lo attendevano allegri, e poi il cantautore si è infilato nella Casa del Disco per attendere i suoi fans. I flash dei fotografi lampeggiavano non stop.

Il cantante di Sassuolo si è intrattenuto per alcuni minuti con i giornalisti. “Ho iniziato trent’anni fa, ma ora, dopo tent’anni, ho ancora più entusiasmo di allora” ha detto Nek. “Non frequento molto Varese – ha continuato -, mentre ho lavorato a Gallarate e poi ho dei parenti che abitano a Ganna”.  Gli riferiscono il primato di vendite del suo disco nella città giardino: “Ah sì? Non lo sapevo, me lo diranno…”.

Tanta popolarità e tanti fans, ma Nek non dimentica i suoi primi passi nel mondo della musica, quelli fatti nella parrocchia di Sam Bartolomeo a Sassuolo. “Non mi dimentico quel periodo, né quelli che frequentavo allora, che mi capita di reincontrare ancora oggi”, dice Nek. “Suonavo la chitarra e posso che dire che tutto è cominciato proprio da lì, dai quei primi passi fatti in parrocchia”.

8 marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs