Lettere

Il Pd e la funicolare

funicolareScrivo questa lettera per commentare quanto dichiarato dal principale partito di opposizione di Varese – il PD – in merito alla funicolare del Sacro Monte di Varese. Tale partito, grazie ai suoi esponenti, si è dichiarato contrario alla riapertura del trenino a fune nel 2015, in quanto “non sono stati calcolati costi e benefici” e che quindi “forse è opportuno rinunciare”. O almeno, questo è quanto un normale cittadino comprende dopo aver letto le dichiarazioni del PD.

Mi chiedo, leggendo queste parole, perché vengono fatte tali dichiarazioni. La chiusura definitiva della funicolare porterebbe forse qualche beneficio all’accesso al Sacro Monte? E’ la funicolare il problema di accesso al Sacro Monte?

E’ forse il caso che le forze politiche tutte la smettano di fare dichiarazioni senza senso per acquistare qualche consenso elettorale, come dimostrato con questa inutile uscita. Penso infatti che sarebbe molto più utile rilasciare dichiarazioni che portino idee per migliorare la nostra città, e non per peggiorarla e affossare progetti solo perché iniziati e portati avanti da una o l’altra parte politica (mi piace però ricordare che il “Progetto di massima per la riattivazione della funicolare Vellone-Santa Maria del Monte” venne votato praticamente da tutti nel 1996, e quindi sarebbe compito di tutti impegnarsi per completare il progetto).

Detto questo spero vivamente il PD, così come le altre forze politiche (compreso Movimento Libero, molto agguerrito nella “battaglia per la chiusura della funicolare”), si impegnino per far decollare definitivamente la nostra funicolare, che i nostri bisnonni nel lontano 1909 hanno fortemente voluto. Qualche idea, come letto nei giorni scorsi, sembra essere partita: mi riferisco all’integrazione tariffaria tra gli autobus di Autolinee Varesine e la funicolare, che consentirebbe agli utenti di risparmiare e di poter accedere al Sacro Monte con i mezzi pubblici spendendo il giusto, oppure alla regolamentazione del traffico privato per il Sacro Monte, con la chiusura della strada in caso di parcheggi esauriti a monte e potenziamento della linea “C” che conduce alla funicolare stessa. E proprio in riferimento alle idee per migliorare l’accessibilità al Sacro Monte, perché il PD invece che proporre la chiusura della funicolare, non sostiene oltre alle proposte appena elencate la realizzazione di un ascensore inclinato dalla stazione del Sacro Monte e fino all’ingresso del Santuario?

Probabilmente per il PD – in vista di elezioni prossime – è più conveniente chiedere a gran voce la chiusura dell’impianto, con la (vana) speranza di prendere qualche voto in più, sperando che sia utile per una sua “eventuale” vittoria. Piuttosto che continuare a demonizzare la funicolare, visto le pessime condizioni che non permettono di farla operare al meglio, sarebbe opportuno fare proposte per provare a risolvere la questione. Se l’approccio è questo, il futuro a cui è destinata Varese mi sembra molto chiaro: una lenta agonia che la condurrà alla morte. La mia speranza, invece, è un’altra: la resurrezione. Vorrei vedere una politica migliore che possa far volare la nostra città. Partendo proprio da un patrimonio di tutti i varesini, la Nostra funicolare.

Emanuele Carcano

Appassionato di trasporti

27 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs