Varese

Varese, Urban Canvas, una nuova tre giorni di live painting

urbancanvassssssContinua con una nuova tre-giorni di live painting – venerdi 27 sabato 28 febbraio e domenica 1 marzo in via Berni – il progetto URBAN CANVAS, promosso dalla associazione Wg Art.it in collaborazione con il Comune di Varese.

Iniziano il ciclo del 2015 MrFijodor e Riccardo “Corn 79” Lanfranco, due artisti che seguono le performance di Kraser, Domenico Romeo, Alessandra Odoni e Carmine Bellucci.

CORN79

www.corn79.com https://www.facebook.com/corn79

Riccardo “Corn79” Lanfranco

Nel 1996, l’inizio: il primo confronto con supporti, spesso accidentali, come Writer. A tutt’oggi, il percorso artistico di Riccardo è legato al muralismo, nel suo più ampio raggio di espressione, con un approccio alla creatività pubblica che fa della riqualificazione urbana una delle sue suggestioni e delle sue ragioni di esistenza. Da questo punto di vista, il segno distintivo dei graffiti di Corn79 è la combinazione fra soluzioni calligrafiche originali, effetti di colore, forme geometriche e la loro conciliazione con il contesto cittadino.

Non solo. Il percorso di Corn79, oggi, non si esplicita unicamente nella realizzazione di graffiti, ma si snoda in modo eterogeneo e variegato passando, senza soluzione di continuità, dai muri, dall’arredo urbano, alle tele, fino alle installazioni. Materiali diversi, strumenti differenti e supporti di genere difforme si alternano, per esprimere una ricerca che travalica la linea di confine del mixage eclettico.

Nelle opere di Corn79, infatti, le correnti grafiche degli anni Sessanta e Settanta si sposano con un richiamo alla psichedelia che, a sua volta, spinge lo sguardo verso forme vicine al misticismo di sapore non solo orientale, ma anche occidentale.

Lavori complessi, nei quali è facile perdere un univoco punto di vista e trovare input e spunti apparentemente contrastanti, che variano a seconda del soggetto fruitore. Un richiamo al futurismo – alla ricerca di quello «splendore geometrico e meccanico» descritto da Marinetti – può essere interpretato anche come una personale riconsiderazione delle regole cinetiche care alla Optical Art; oppure, può essere associato alle forme pure, tipiche dell’estetica modernista.

Nello stesso modo, i cerchi – quasi sempre presenti nelle opere di Corn79 – possono essere letti come Mandala o Yantra e, simultaneamente, essere visti come le forme ideali immaginate da Pitagora e Platone, e richiamate da Bohm.

La geometria sacra, la meccanica di figure bidimensionali che anelano la tridimensionalità, i Mandala e la Op Art trovano ragione del loro accostamento nella ricerca estetica, che si dimostra interpretabile come rivelazione di quell’inconscio che non è solo individuale, ma collettivo, svelante una sorta di «sincretismo».

Le opere di Corn 79 possono, quindi, essere lette anche come un tentativo di fusione fra creazione e fruizione, alla ricerca della forma perfetta, che riesca ad abbracciare e stringere un tutto multiforme e indefinitamente esteso, il quale possa conciliare le singole percezioni in un unicum circolare, infinitamente connesso con se stesso.

MRFIJODOR

http://www.mrfijodor.it https://www.facebook.com/MrFijodor

Mrfijodor è lo pseudonimo di Fijodor Benzo. Nato a Imperia nel 1979, da oltre 15 anni realizza graffiti e disegni.  Ha studiato Belle Arti a Cuneo (Italia) e Valencia (Spagna); dal 2004 vive a Torino.  Ha provato per anni ad avere una tag come tutti i writers, ma alla fine si è accontentato del suo nome di battesimo.  Bambino dalla spiccata vena creativa, ha cominciato realizzando mostri con i mattoncini LEGO e disegnando sui muri della propria cameretta. Negli ultimi anni la sua produzione è stata molto varia, passando dalle installazioni ai murales tematici, ma anche performance e graffiti, di cui si occupa dal 94.

Realizza opere il cui soggetto sono di solito forme elementari che veicolano messaggi diretti e ironicamente responsabili; alla base una chiave di lettura semplice, per poter sempre dialogare con il fruitore. Molto spesso, i suoi lavori sono contrassegnati da una critica sociale o ecologica, usando come arma un sorriso infantilmente stupito, più che la ricerca tecnica.

Notizie sul progetto, gli artisti e sulla Hall of Fame sono fornite dall’Associazione Wg Art.it sul blog http://urban–canvas.blogspot.it

23 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs