Regione

Regione, La Bei finanzia il potenziamento di Trenord con 58 milioni

trenord-trenoSono stati sottoscritti oggi il contratto di finanziamento tra Finlombarda S.p.A. e la Banca Europea degli Investimenti (Bei) e il contratto di garanzia tra Bei e Regione Lombardia, a supporto di Fnm S.p.A., con l’obiettivo di offrire un sostegno concreto al potenziamento della flotta di treni a disposizione di Trenord S.r.l. in vista di Expo 2015.

Grazie alle risorse finanziarie della provvista Bei e alla garanzia di Regione Lombardia, Finlombarda S.p.A. sottoscriverà per intero l’obbligazione (durata 5 anni) del valore di 58 milioni di euro – che il Gruppo Fnm S.p.A. emetterà sul mercato ExtraMOT – per l’acquisto da parte di Fnm S.p.A. a favore di Trenord S.r.l. di 12 Convogli Csa modello Coradia a 6 carrozze a un piano con automotrici elettriche e di 5 Treni per il Servizio Regionale (TSR) a 6 carrozze, per un totale di circa 4.800 posti a sedere. Si tratta di materiale rotabile già contrattualizzato.

L’operazione assume un valore strategico ai fini dell’impegno di Regione Lombardia e Finlombarda S.p.A. a favore del finanziamento delle infrastrutture del territorio, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo competitivo e l’attrattività della Lombardia, nonché più qualità, efficienza ed economicità dell’offerta di servizi di trasporto locale, in vista dell’evento internazionale più importante, che si terrà in Italia e che vedrà l’allestimento, a Milano, di un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, più di 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, oltre 20 milioni di visitatori attesi.

“Grazie all’intermediazione di Finlombarda e alla garanzia regionale – ha commentato il presidente di Finlombarda S.p.A. Ignazio Parrinello – l’operazione presenta condizioni finanziarie vantaggiose a favore del Gruppo Fnm, che, con l’emissione obbligazionaria, potrà conseguire il proprio obiettivo di miglioramento della flotta, raccogliendo capitali sul mercato finanziario senza dover ricorrere a indebitamento bancario. Siamo lieti che Finlombarda abbia potuto favorire, nell’ambito di questa operazione, il ricorso a una primaria istituzione finanziaria europea e a forme di finanziamento alternative in un momento di scarsità di risorse pubbliche”.

“Questo è un giorno importante per il Gruppo Fnm – ha spiegato il presidente di Fnm Group Norberto Achille – che, per la prima volta, accede a un finanziamento Bei. Il finanziamento che Fnm riceve tramite Finlombarda è un motivo di orgoglio per il Gruppo, perché è stato reso possibile grazie alla solidità economica e finanziaria di una società quotata in Borsa, che ha sempre avuto negli ultimi 20 anni risultati positivi”. “Il Gruppo ha investito nel triennio 2012-2014 – ha aggiunto Achille – oltre 300 milioni di euro, di cui 122 di fondi propri, 58 della Bei e 130 di Ferrovie Nord grazie a fondi regionali”.

23 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs