Milano

Milano, Addio a Ronconi, scomparso il più grande regista italiano

Luca Ronconi

Luca Ronconi

In Italia quando si parlava di un regista di teatro italiano si faceva il suo nome: Luca Ronconi. Il grande regista e attore italiano è morto questa sera.

Avrebbe compiuto 83 anni il prossimo 8 marzo. Una morte che potrebbe essere legata ad un virus che il maestro avrebbe contratto di recente, complicando la sua salute, già compromessa dalla dialisi. Ronconi è morto in ospedale a Milano.

Era nato a Susa, in Tunisia, nel 1933. Come regista Ronconi debuttò nel 1963, con la compagnia di Corrado Pani e Gianmaria Volonté. Ma il suo nome esplose nel 1969 quando diede vita ad uno strabiliante “Orlando furioso” di Ariosto, nella versione di Edoardo Sanguineti. Un teatro portato nelle piazze, grazie ad una strumentazione barocca molto affascinante.

Nel 1974 Ronconi realizzò anche una versione cinematografica dello stesso dramma, con Massimo Foschi e Mariangela Melato. Nella televisione italiana di allora andò in onda per cinque puntate nel 1975, la domenica in prima serata.

Infine arrivò a dirigere i grandi teatri italiani: lo Stabile di Torino, il Teatro di Roma, il Piccolo di Milano. E proprio in questa sua ultima esperienza offrì una serie di indimenticabili regie, saggiando autori ed epoche molto diverse, ma sempre con il genio che lo contraddistingueva.

21 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs