Varese

Varese, La crisi morde e la cassa straordinaria aumenta ancora

Camera di commercio di Varese

Camera di commercio di Varese

La Camera di Commercio di Varese segnala qualche miglioramento sul fronte della Cassa Integrazione: l’analisi dei dati 2014 – condotta su fonte Inps dall’Ufficio Studi e Statistica – mostra come a Varese negli scorsi dodici mesi si sia registrata una diminuzione complessiva del 9,8% delle ore autorizzate. Il risultato è il frutto di un consistente calo della Cassa Ordinaria (-23,5%) e di una discesa di quella in Deroga, relativa alle piccole imprese (-2,8%), a fronte di un aumento di quella Straordinaria (+6,1%).

Entrando nel dettaglio dei dati pubblicati sul portale OsserVa, si evidenzia come le 36 milioni e mezzo di ore di Cassa Integrazione complessivamente registrate a Varese nel 2014 siano da considerarsi un cauto indizio di attenuazione della situazione di crisi: nel 2009, l’anno peggiore su questo versante, le ore erano state infatti ben 53 milioni, mentre nel 2013 le cifre parlavano di 40 milioni e mezzo di ore.

Ritornando all’analisi dello scorso anno, il calo della Cassa Ordinaria può essere letto come un rallentamento delle esplosioni delle crisi aziendali. Resta però la necessità di intervenire sui casi di difficoltà già radicate o di soluzione problematica: è questo infatti il senso del permanere del segno positivo davanti alle ore di Cassa Straordinaria. Un quadro che implica delle conseguenze ancora pesanti per l’occupazione in provincia di Varese.

Quanto infine ai settori, a usufruire maggiormente delle ore di Cassa Integrazione nel 2014 sono state le imprese della Meccanica (14 milioni e mezzo), seguite da quelle del Tessile (4 milioni). In sofferenza anche il Commercio e Servizi (3 milione e mezzo di ore) e l’Edilizia (2 milioni e mezzo).

19 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs