Varese

Varese, Battaglia contro la “fiction” del candidato sindaco

ConsigliocomunaleIn qualità di coordinatore amministrativo, di quelli che “….si vogliono chiamare adesso”  Liberi per Varese, vorrei intervenire su quanto leggo sulla stampa locale relativamente agli interventi “prematuri” sui futuri candidati a Sindaco nel comune di Varese.

A tal proposito, vorrei tranquillizzare i cittadini ed i lettori che fortunatamente sono in pochi gli Amministratori che in questo momento sono distratti dalla scelta del futuro Sindaco, in quanto la maggior parte  degli Amministratori che non si danno così tanta visibilità mediatica, non parlando molto di politica, stanno lavorando in silenzio ogni giorno per raggiungere una sintesi politica/amministrativa sul territorio nell’interesse della collettività e per quanto possibile portare a termine il programma di inizio mandato.

“QUESTO O QUEL” candidato Sindaco, sicuramente, sarà scelto tra le persone più adatte e capaci di portare a compimento il programma di governo della città per i prossimi cinque anni, che dovrà essere stilato e condiviso da “TUTTI” i partiti della coalizione di centro destra, in modo da dare un’adeguata risposta a tutte le necessità ed alle principali aspettative dei cittadini nell’ottica dello sviluppo della città ed il miglioramento della qualità della vita degli stessi.

Sono convinto che una volta approvato e condiviso il programma amministrativo da parte di tutti gli aderenti alla coalizione, si convergerà senza alcuna astrusità nella scelta della migliore figura da porre a candidato Sindaco.

Pertanto allo stato attuale  bisogna lavorare intensamente per chiudere al meglio l’esperienza di un buon governo degli ultimi anni, nonostante il momento economico sfavorevole, ma soprattutto non vadano disattese le speranze dei cittadini di essere amministrati con sempre maggiore capacità e saggezza e sempre meno “fiction” e visibilità mediatica.

Il Coordinatore Amministrativo di Liberi per Varese

Consigliere Comunale di Varese Domenico Battaglia

17 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Varese, Battaglia contro la “fiction” del candidato sindaco

  1. abdul sensibile sindaco di varese il 17 febbraio 2015, ore 13:44

    evidenti nervosismi. due gocce valdispert la sera.

  2. g.m. il 18 febbraio 2015, ore 16:35

    Abdul, fratello, vedo con piacere che sei candidato per il prossimo giro!
    A questo punto però mi sorge spontanea qualche domanda: prima fra tutte, ma tu le hai fatte le “primarie”?
    E chi è stato il tuo maestro?
    E poi ancora, nel tuo programma elettorale cosa si prevede per Piazza Repubblica, oltre all’insediamento perenne della emozionale Ruota Panuramica?
    E che ruolo avrà lo zio nel tuo gabinetto?
    Come intendi occuparti del Varese? Hai pensato di nominare tu l’allenatore?
    Hai qualche idea per la questione Moschea?
    Porterai avanti il progetto del prato col “belvedere” con sotto il posteggio alla Prima Cappella, tanto avversato da coloro che vogliono solo il belvedere senza la sorpresa?
    Sei pronto per prontamente risolvere il problema del Pronto Soccorso?
    Hai già pensato a possibili alleanze? E con chi?
    Chi temi di più tra i possibili ed impossibili candidati i cui nomi sono già stati spesi (e bruciati) in questi giorni?
    Come si chiamerà la tua lista?
    Infine, il problema degli anziani; mi verrai a trovare ogni tanto al Molina con qualche pasticcino buono se il Molina esisterà ancora?

Rispondi

 
 
kaiser jobs