Varese

Varese, Aumenti dei biglietti sospesi. In attesa del nuovo vertice al Molina

bussssStop all’aumento dei biglietti del bus a Varese. Un provvedimento contemplato dall’ordine del giorno della riunione di giunta che si è svolta questa mattina a Palazzo Estense. Un aumento  che era legato ai tagli di cui gli enti locali sono vittime e che che mettono gli stessi enti in condizioni di grave sofferenza. Il provvedimento era portato dall’assessore ai Trasporti, il leghista Fabio Binelli.

“Il governo ha tagliato i fondi per il trasporto pubblico – spiega Binelli all’uscita dalla giunta -, un taglio alle Regioni che si traduce, a cascata, in un taglio ai Comuni. Nel nostro caso il taglio è stato di 130 mila euro in meno dal Pirellone”. Dunque quali saranno gli aumenti, che dovranno entrare in vigore dal 1° marzo? Il singolo biglietto passerà da 1,30 euro a 1,40 euro, mentre ci sarà un aumento del 4% sugli abbonamenti. Tuttavia l’aumento non è stato approvato. “Predisposto, ma non approvato”, precisa Binelli.

Quale il motivo? Gli assessori del super-gruppo Liberi per Varese hanno deciso di astenersi sulle delibere portate dagli assessori leghisti fino a che non sarà chiusa la questione della nomina del vertice all’Istituto Molina, già in forte ritardo.

Nessuna reazione da parte degli assessori del gruppo Liberi per Varese. Una spiegazione viene invece dal coordinatore di Varese di Forza Italia Roberto Puricelli: “Si è trattato soltanto di una forma di pressing nei confronti del sindaco. Abbiamo voluto dare un segnale, pur garantendo il numero legale e non volendo creare problemi. Del resto, mi sono sentito con il segretario cittadino della Lega Pinti e la cosa è già in fase di soluzione. Nelle prossime ore verrà risolta la questione”.

17 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs