Varese

Varese, Il presepe green in una damigiana spopola sui social e vince

Il presepe vincitore

Il presepe vincitore

Questa mattina, nella Sala Matrimoni del Comune di Varese, sono stati premiati gli autori dei presepi più belli dello scorso Natale. Hanno partecipato al concorso del Comune che prevedeva due distinte categorie: una relativa ad un presepe raffigurato in un’opera d’arte presente sul nostro territorio, e una riguardante un presepe legato a Varese Green City, cioè realizzato con materiali poveri o di riciclo.

Ogni presepe doveva essere fotografato e postato su un social o sul sito dell’assessorato alla Promozione del territorio del Comune di Varese, in modo da poter essere votato da parte di chi si collegava ad un social, con email oppure con sms.

Come è stato spiegato dai dipendenti dell’assessorato (l’assessore Ghiringhelli non era presente perchè bloccato dalla neve), il presepe green è stato il più apprezzato dai varesini, mentre è stato meno gettonato il presepe artistico presente sul territorio. Per quanto riguarda il presepe “a basso impatto ambientale”, tanti i materiali dei presepi concorrenti che si potevano vedere questa mattina nella galleria di immagini proposte: materiali di riciclo, foglie, addirittura sabbia del deserto proveniente dall’Egitto, sughero, rotoli di carta igienica, bottiglie di plastica e tanti altri elementi.

Vincitore di questa edizione è stato Giampiero Boldrin, da Caronno Varesino, che ha vinto con il suo “Presepe in damigiana” sei bottiglie di vino. Un altro premio è stato assegnato da una commissione tecnica, composta anche da tre fotografi (Alari, Lamberti e Zaffaroni): premiata, con un paio di orecchini Swarovski, la signora Raffaella Malnati, che ha dedicato uno “scatto” ad un presepe contenuto in una zucca. La menzione di “meritevole” è stata conferita al signor Mirto Amabile.

Infine, per quanto riguarda il presepe d’arte, ha vinto Carlo Belloni, che con la sua foto relativa al presepe della Terza Cappella del Sacro Monte si è aggiudicato una bella cena al Ristorante Bologna di Varese.

15 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs