Varese

Varese, Il Pirellone rilancia Malpensa. Resta soppressa la fermata di Busto

malpensa2Aumentare i voli a lungo raggio, aprendo anche a nuove destinazioni; aprire nuove rotte in regime di quinta libertà; far operare voli low cost sul lungo raggio e far crescere le connessioni stradali e ferroviarie. E una verifica costante dell’assetto dei voli, così come previsto dal Tavolo di monitoraggio Linate-Malpensa.

Sono queste le leve indicate dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, durante il Tavolo della Competitività e Sviluppo per la provincia di Varese, per rilanciare lo scalo varesino, che si è tenuto presso le Ville Ponti di Varese.

“Malpensa – ha detto l’assessore – non solo è il nostro biglietto da visita dell’Expo, ma è anche il perno di un unico sistema aeroportuale, aperto a sinergie con gli scali del Nord Italia in una logica di sistema macro-territoriale. E’ quindi un volano per il sistema economico lombardo. Non va dunque trascurato l’impegno a potenziare i collegamenti ferroviari”. In una prospettiva di specializzazione di Malpensa come hub intercontinentale, l’assessore ha chiesto al ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi di “assicurare la propria attenzione e collaborazione per rilanciare Malpensa affinché si possano migliorare le connessioni aeree da/per l’aeroporto”.

Durante il Tavolo, è stata affrontata anche la questione del Malpensa Express a Busto Arsizio.  “Oggi gli utilizzatori del Mxp-Cadorna – ha detto Sorte – rappresentano il 10,5 per cento dei viaggiatori totali ‘prodotti’ dalla città di Busto in un giorno feriale. La soppressione della fermate a Busto non è fine a se stessa, ma rientra in un piano di migliorie sul servizio Malpensa Express”. In particolare, aumenteranno le corse da/per Milano Centrale (17  nuove corse) con fermata a P.Garibaldi, Bovisa, Saronno, Busto FN). Tutti i treni da/per Milano Cadorna fermeranno esclusivamente a Bovisa e Saronno. “La nuova offerta – ha spiegato Sorte – è frutto di un lavoro congiunto Regione e Trenord e risponde all’esigenza di migliorare i collegamenti con l’aeroporto di Malpensa per Expo 2015. Basti pensare che comporterà 153 nuove fermate sul territorio”.

La nuova offerta garantisce infatti:  1 treno ogni 15′ da/per Milano Bovisa tutto il giorno; 1 treno ogni 30′ da Cadorna e 30′ da Centrale/Garibaldi;  Corse meglio intercalate tra loro; Tempi di percorrenza sempre uguali per tutti i servizi; nuove relazioni con Monza e Brianza, Como, Varese (grazie alla fermata Saronno); nuove relazioni con il Passante e il ramo Brianza FN (grazie alla fermata Bovisa); maggiore regolarità del servizio, dovuta alla migliore; distribuzione dei treni sulla linea.

 

Per Busto Arsizio FN in particolare comporta:

- 11 fermate/giorno in meno dei treni Malpensa Express

- servizio Malpensa Express solo da/per P.Garibaldi e Centrale

- viaggi da/per Cadorna solo con treni Milano-Novara (da aprile

2 nuove corse) o con treni Malpensa-Centrale + cambio a Bovisa.

 

292 CORSE AL GIORNO DA E PER BUSTO – Nel nuovo assetto i

viaggiatori della città di Busto Arsizio possono far conto su

292 corse giorno (di cui 264 da/per Milano) del servizio

ferroviario regionale distribuite sulle 2 stazioni presenti a

Busto Arsizio (Busto FN e Busto FS) nei seguenti servizi:

- 68 corse Malpensa – Milano Centrale ogni 30′

- 38 corse Novara Nord-Milano Cadorna ogni 60′ con tutte le

fermate da Novara a Saronno;

- 34 corse Varese-Milano P.Garibaldi ogni 60′ (ogni 30 minuti

nella punta) con fermata a Gallarate, Busto FS, Legnano, Rho

Fiera Expo;

- 78 corse S5 ogni 30′ che oltre a Busto FS fermano da Varese a

Treviglio

- 28 corse Arona-Milano P.Garibaldi ogni 60′ con fermata a Rho

Fiera, Busto FS, poi tutte fino ad Arona (ogni 120′ da/per

Domo);

- 18 corse Domodossola-Milano Centrale ogni 120′, con fermata a

Rho Fiera Expo, Busto FS, Gallarate, Sesto Calende, Arona,

Stresa, Verbania, Domodossola

- 14 corse Malpensa-Bellinzona ogni 120′ con fermata a Ferno,

Busto FN, Busto FS, Gallarate, Luino, Bellinzona

- 14 corse Malpensa-Busto FS con bus ogni 120′ con fermata a

Ferno, Busto FN

 

BUSTO SECONDA CITTÀ LOMBARDA PER COLLEGAMENTI CON LA CENTRALE -

Con questo nuovo assetto Busto perde la relazione diretta su

Cadorna, ma acquista la migliore accessibilità a Milano Centrale

(e quindi alla rete nazionale di lunga percorrenza e Alta

Velocità) di qualsiasi altra località lombarda, compresi i

capoluoghi, seconda solo a Brescia (84 collegamenti al giorno)

13 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs