Varese

Varese, Galparoli (Liberi per la Provincia) contro le scelte di Poste Italiane

Piero Galparoli

Piero Galparoli

Leggiamo con stupore ed incredulità l’intenzione di Poste Italiane di chiudere in Provincia di Varese sette sportelli (Bolladello, Brenno Useria, Corgeno, Lavena Ponte Tresa 1, Oltrona al Lago, Schianno, Trevisago) e di razionalizzarne altri con apertura a giorni alterni. (Azzio, Brinzio, Cadegliano, Casalzuigno, Castelveccana, Cazzago Brabbia, Ferrera di Varese, Gurone, Mombello,  Montegrino Valtravaglia, Ranco, Tronzano Lago Maggiore, Varese 4, Vizzola Ticino, Voldomino).

Liberi per la Provincia condanna fermamente questa scelta dannosa per i nostri concittadini e si schiera a fianco dei sindaci, che già stanno protestando contro questa c.d. razionalizzazione, preannunciando sin d’ora che parteciperà attivamente alle iniziative che i Comuni metteranno in campo, e chiederà al Presidente della Provincia di costituire un tavolo urgente con i soggetti interessati (Poste, Provincia, Comuni. e Sindacati).

DALLA CARTA DEI VALORI DI POSTE ITALIANE “Soddisfazione del cliente, Fiducia, Etica, Integrazione, Professionalità, Energia Realizzativa, Innovazione sono i valori cui si ispira l’attività delle persone che lavorano in Poste Italiane ….”. Senza parole

Piero Galparoli
Capogruppo Liberi per la Provincia

12 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs