Roma

Roma, I garibaldini di Varese ricordano gli eroi della Repubblica romana

Delegazione varesina al Gianicolo con Anita Garibaldi

Delegazione varesina al Gianicolo con Anita Garibaldi

Recarsi a Roma il 9 febbraio, in occasione dell’anniversario della Repubblica Romana, è diventato quasi un imperativo per i garibaldini dell’Associazione “Varese per l’Italia XXVI maggio 1859″. Quasi un dovere posare sul cippo al Gianicolo, fortemente voluto dai varesini ad onore perpetuo dei giovani martiri: Dandolo, Morosini e Daverio. In questa giornata si ritrovano al Gianicolo delegazioni provenienti da tutt’Italia, molti studenti ed autorita’ con in testa il Sindaco di Roma Ignazio Marino.

I varesini sono ormai un punto fermo della cerimonia. Il primo appuntamento è presso il Sacrario dove si svolge la cerimonia ufficiale, poi corone di alloro al monumento di Giuseppe Garibaldi e quello di Anita, in quest’ultimo sono conservate le ceneri. A seguire presso il cippo dei varesini, dove quest’anno vi è stata la presenza di Anita Garibaldi, la quale si è complimentata per l’attivita’dell’associazione varesina, oltre ad una nutrita rappresentanza di bersaglieri della sezione di Roma guidata dal loro Presidente Massimo Flumeni.

La pattuglia varesina composta da dodici persone ha avuto anche quest’anno la piacevole sorpresa di trovare diversi varesini-romani. Il Presidente del sodalizio Luigi Barion si è detto contento di questa giornata che ha visto l’avvio delle molteplici iniziative per ricordare la ricorrenza della Grande Guerra 1915-18 che, sia pure nella sua immane tragicità’, ha visto la conclusione del Risorgimento Italiano. Sul cippo dei martiri varesini i fiori offerti dall’Amministrazione Comunale di Varese e dove spiccavano i colori della nostra citta’.

La giornata si è conclusa con un lieto convivio dove l’Associazione “Varese per l’Italia XXVI maggio1859″ ha consegnato la tessera di socio onorario ad Anita Garibaldi.

9 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs