Economia

Salvi i 200 lavoratori della Gallazzi. La soddisfazione delle Rsu

gallazziLa ditta Gallazzi sarà acquisita da Tekni Plex, il compratore che offre le maggiori garanzie sul mantenimento degli oltre 200 posti di lavoro fra lo stabilimento di Tradate e quello di Gallarate, con prospettive di sviluppo industriale e occupazionale. Si è dunque sbloccato uno stallo per certi versi incomprensibile, con conseguente sollievo per i dipendenti e per le loro famiglie.

All’indomani dell’accordo, prendono la parola le Rsu dell’azienda di Gallarate e Tradate: “Le R.S.U. e i Lavoratori di Gallazzi degli stabilimenti di Gallarate e Tradate, esprimendo la propria soddisfazione per i positivi sviluppi della travagliata procedura , giunta ieri 5 febbraio 2015 alla fase finale, grazie alla perseveranza dei lavoratori, delle r.s.u. delle organizzazzioni sindacali tutte, che, ognuno per propria competenza hanno lavorato sempre con senso di responsabilità, nonostante momenti di comprensibile tensione da tutti vissuti e genarati dal pesante clima di incertezza, desiderano ringraziare tutti gli esponenti Istituzionali e Politici coinvolti ai vari livelli che hanno contribuito al raggiungimento della soluzione positiva di ieri; in particolar modo: On. Angelo Senaldi, On Maria Chiara Gadda, Dr.ssa Laura Cavalotti sindaco di Tradate, Ing. Edoardo Guenzani sindaco di Gallarate. Con tutti gli altri esponenti politici, ivi compresi gli organi di stampa che hanno dato visibilita mediatica alla vicenda Gallazzi”.

“Una buona notizia per l’occupazione – commenta il sindaco di Gallarate, Guenzani – E’ andata a buon fine una mobilitazione partita dalle rappresentanze sindacali, da me incontrate lo scorso 7 gennaio. Si sono impegnati i parlamentari della zona, in particolare l’onorevole Senaldi, e i primi cittadini dei due Comuni in cui sorgono gli stabilimenti Gallazzi, con una lettera inviata al Ministero. Sarebbe stato deleterio mantenere nell’indeterminatezza le sorti di un’azienda che ha dimostrato di potere agire con efficacia sul mercato, aumentando la propria capacità produttiva e generando plusvalenze”.

“Un punto di arrivo che pone fine ad un momento di incertezza”, conferma il Sindaco di Tradate, Laura Cavalotti, che allo stesso tempo parla di “punto di partenza, perché ora bisognerà dare seguito a questa importante prospettiva di sicurezza che ci è stata presentata per gli stabilimenti della Gallazzi Spa. I tempi erano importanti e sono stati rispettati”.

“Era importante risolvere la questione in tempi rapidi e in meno di un mese si è giunti al tavolo decisivo” concorda, al termine dell’incontro, anche il segretario generale FILCTEM di Varese, Ermanno Donghi, che sottolinea come sia “di primaria importanza l’annuncio di un piano industriale ricco di investimenti che dovrebbe incrementare anche l’organico aziendale”.

Interviene anche l’onorevole Senaldi (Pd): “Occorre mantenere alta l’attenzione ma sembra che per i dipendenti della ditta stia incominciando una nuova storia. In periodi difficili come quello che stiamo attraversando non è poco. Complimenti a loro e buon lavoro”.

Gli fa eco l’onorevole Gadda (Pd): “L’esito positivo dell’incontro di oggi è stato dettato da valutazioni oggettive sulla base dei piani aziendali migliori: è stata fatta una scelta che premia la continuità dell’impresa, che non mette a rischio i tanti posti di lavoro ed anzi, che investe sulle potenzialità dei due stabilimenti italiani, straordinarie realtà del nostro territorio, con un progetto quinquennale di rilancio dell’azienda”.

 

 

 

 

6 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs