Varese

Varese, Isolino Virginia, il Pd Mirabelli al Comune: se ci sei, batti un colpo

comune di VareseL’isolino Virginia è proprietà del Comune di Varese in seguito alla donazione effettuata nel 1962 da parte del marchese Ponti. E’ uno dei siti più importanti della preistoria europea tanto che, recentemente, è stato dichiarato addirittura patrimonio dell’umanità.

A tutti i varesini piange, pertanto, il cuore sapere che, ormai da parecchi anni, è scollegato dalla terraferma e abbandonato a sé stesso.

Tuttavia, francamente, la soluzione proposta dal consigliere Nicoletti, quella, cioè, di vendere tutto ai privati, non appare praticabile né condivisibile.

Non appare praticabile perché, come ha dimostrato (per fortuna!) il vano tentativo, di qualche anno fa, di venderlo alla Provincia, non è possibile vendere un bene che fa parte del patrimonio pubblico in quanto vincolato dalla volontà, legalmente espressa, dall’ultimo proprietario privato.

Non appare condivisibile perché è dovere del Comune di Varese ripristinare, al più presto, il collegamento con l’isolino Virginia e valorizzarlo meglio di quanto non sia stato fatto fin’ora.

Ciò, peraltro, deve avvenire nel rispetto della fragilità del luogo, che è incompatibile con la frequentazione turistica fatta di grandi numeri. Possibilmente sotto la sovrintendenza della dott.ssa Daria Banchieri del Museo Archeologico di Villa Mirabello da cui dipende il piccolo Museo Preistorico dell’Isolino Virginia.

Ci auguriamo che il Comune di Varese, che fin’ora è stato latitante, batta un colpo! Ci spiacerebbe, infatti, aggiungere anche questo ai numerosi fallimenti della Giunta Fontana.

Fabrizio Mirabelli

Capogruppo PD Varese

3 febbraio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs