Varese

Varese, Medaglia d’onore a Carlo Montalbetti, prigioniero di guerra

Carlo Montalbetti

Carlo Montalbetti

Domenica 25 gennaio alle ore 11 presso Villa Recalcati durante la cerimonia di inaugurazione della mostra “Perché non accada mai più. Ricordiamo” organizzata dall’ANFFAS e Fondazione Renato Piatti Onlus, il Prefetto Giorgio Zanzi, unitamente al Presidente della Provincia ed al Sindaco di Varese, presenti i responsabili provinciali delle Forze di Polizia, consegnerà la “Medaglia d’onore” – onorificenza conferita a cittadini italiani, civili o militari deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra – ai familiari di Carlo Montalbetti nato a Daverio il 28/10/1917 e deceduto il 4/5/2008.

Montalbetti, militare di leva dal 24/5/1938, è stato trattenuto alle armi ed ha partecipato alla II^ Guerra Mondiale, inquadrato prima nel 32° Reggimento Artiglieria da montagna “Marche” di base a Padova, poi nel 10° Battaglione someggiato e dal 1940 nel 7° Battaglione con il grado di soldato scelto .

L’11/4/1941 è stato imbarcato a Bari sul piroscafo “Quirinale” con destinazione Albania ove ha partecipato alle operazioni belliche. Spostato successivamente in Croazia, il 9 settembre 1943, immediatamente dopo l’armistizio, è stato catturato dai Tedeschi ed internato in un campo di detenzione in Austria e sottoposto a lavoro coatto in uno zuccherificio. Il 27/6/1945 liberato dagli alleati è stato rimpatriato e posto in congedo dopo due mesi.

Nel periodo dell’internamento Montalbetti ha sopportato il peso della privazione della libertà e le dure condizioni di lavoro a cui erano costretti i prigionieri di guerra, riuscendo con coraggio a superare le pesanti prove a cui è stato sottoposto.

24 gennaio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs