Varese

Varese, Il forzista Cosentino su cartelli cittadini: inadeguati per i turisti

Il consigliere Giacomo Cosentino

Il consigliere Giacomo Cosentino

Mentre si verifica una rivoluzione nella gestione del turismo con il ritorno all’alleanza tra Provincia e Camera di commercio, si leva una pesante critica a Varese città per i turisti e per l’Expo. Merito del forzista Giacomo Cosentino che in proposito ha presentato una mozione che andrà in discussione nel Consiglio comunale varesino di domani sera giovedì 22 gennaio.

La mozione  fotografa, impietosamente, lo stato della segnaletica stradale “turistica”, a cui il consigliere non sembra dare neppure la sufficienza. Un vero e proprio atto d’accusa verso il marketing cittadino a soli cento giorni da Expo.

Scrive il consigliere Cosentino in premessa: “In più svincoli strategici cittadini si rileva la mancanza di adeguata cartellonistica volta ad indicare ai turisti la direzione per raggiungere  luoghi di interesse turistico”. Non solo: “vi sono gravi guasti ai cartelloni digitali indicanti l’orario di passaggio dei bus – continua il consigliere di maggioranza – nonchè, in molti casi, si rileva un notevole deterioramento degli stessi”.

Una faccenda secondaria? Un dettaglio? Per nulla, risponde Cosentino, che insiste: “è di essenziale importanza avere un’adeguata cartellonistica e discreti servizi di informazione in materia di trasporti pubblico in una città che vuole ambire ad essere una meta turistica riconoscibile anche all’estero”.

A questo punto, messe da parte le premesse, Cosentino affida alla sua mozione un vero e proprio vademecum sui cartelloni da collocare in città, con tanto di indicazione su dove collocarli e come collocarli, con indicazioni stringenti e precise. Così per il Sacro Monte sono 4 i cartelli da collocare, per il Lago due, per la Torre di Velate tre (uno, si legge, bifacciale “montandolo sui pali già esistenti”), uno per Valganna/Valceresio, per Villa Panza e Ville Ponti, per il centro storico. Con appello finale per via Avegno: da collocare un cartello sul palo già esistente, ma “privo di qualsivoglia cartello”.

 

21 gennaio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs