Varese

Varese, Ecco il gate Expo che rivoluzionerà piazza Monte Grappa

L'assessore Ghiringhelli presenta il progetto

L’assessore Ghiringhelli presenta il progetto

Semaforo verde, questa mattina, nella riunione di giunta a Varese, per il progetto dello spazio Expo che il Comune realizzerà nella centralissima piazza Monte Grappa, un po’ il biglietto da visita per chi giungerà in città in occasione della grande esposizione universale. Un progetto che è stata concepito negli uffici di Palazzo Estense e che è stato illustrato in giunta dall’assessore a Commercio e Marketing Sergio Ghiringhelli. Costo del progetto del “gate” di piazza Monte Grappa 100 mila euro, che sono coperti dal bando regionale Expo.

Sul versante della Camera di commercio, al centro, sorgerà un Infopoint dalle pareti trasparenti (vetro cristallo), che sarà realizzato grazie ad un bando ed entro metà marzo. Un punto in cui non solo si potranno trovare informazioni, ma saranno anche esposti i prodotti locali e si svolgeranno riunioni tra Comuni e associazioni. Il punto sarà collegato con gli altri Infopoint di Busto Arsizio, Volandia, Gallarate e Saronno. Sarà spostato nel sito anche lo Iat, che opererà nel cuore stesso della città. Ai lati dell’Infopoint sorgeranno due aree verdi, una con altri prodotti locali, e una realizzata con un pergolato di viti, con un palcoscenico e un maxischermo.

Tutto questo comporterà anche una riqualificazione dei servizi igienici alla base della Torre civica e di un piano della stessa torre per ospitare un ufficio operativo del Comune. Dall’altra parte della piazza, invece, saranno collocate delle piante locali e, forse, in un angolo, anche un orto cittadino. Non mancheranno poi in tutta la città una serie di totem che offriranno informazioni in tempo reale.

Soddisfatto l’assessore Ghiringhelli. “Un progetto importante, che accoglierà i visitatori nei sei mesi di Expo. Lo considero come una sorta di portaerei da cui partiranno iniziative e proposte. Ma avrà anche il ruolo di punto di riferimento per i pullman che condurranno i visitatori interessati a tour culturali e gastronomici”. Tra i problemi che si pone l’assessore anche quello della sicurezza, soprattutto di notte: “Ragioneremo sulla possibilità di affidare un servizio di vigilanza per evitare atti vandalismo”.

 

20 gennaio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs