Varese

Varese, Conto alla rovescia per falò di Sant’Antonio. Rischio-pioggia

Piazza della Motta

Piazza della Motta

La piazza, questa sera, era già stata transennata, la facciata della chiesa è stata già incorniciata con le luminarie, i cartelli lungo tutta via Carrobbio segnalano che dal mattino del 16 gennaio le auto verranno rimosse. Tutto è pronto per il falò organizzato dai Monelli della Motta, un evento che segna uno dei momenti più popolari della festa dedicata a Sant’Antonio Abate.

Dalle prime ore di domani inizierà la costruzione della grande montagna fatta di legno e carta, che prenderà fuoco alle ore 21 grazie alle torce che, nelle mani delle autorità religiose e civili, sfileranno per la città insieme alla statua del santo e poi giungeranno in piazza della Motta. Non  manca il timore che tutto debba svolgersi sotto la pioggia.

Un grande evento che vedrà giungere tanti varesini che, come accade ogni anno, affideranno i loro desideri ai bigliettini che saranno inseriti nel falò perchè si avverino. A Sant’Antonio si va per chiedere e cercare qualcosa, Lo dice un famoso detto in bosino: “Sant’Antoni dala barba bianca famm’ truà che’l che ma manca, Sant’Antoni du’l purscel famm’ truà propri che’l”.

15 gennaio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs