Politica

Al via la campagna “Not in my name”, musulmani contro il fondamentalismo

Una delle immagini della campagna

Una delle immagini della campagna

L’Isis ha dimostrato una grande capacità nell’utilizzo dei social network per diffondere il proprio messaggio di fondamentalismo islamico.

Da qualche giorno migliaia di musulmani nel mondo hanno deciso di dire la propria, sfidando non solo lo Stato Islamico, ma anche un certo tipo di Islam radicale dal quale non si sentono rappresentati.

E’ così partita la campagna Isis does not represent Islam. Not In My Name. 

10 gennaio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs