Varese

Varese, Arriva Wenders e il Premio Chiara propone un incontro alle scuole

Wim Wenders

Wim Wenders

Dal 16 gennaio al 29 marzo 2015 il FAI – Fondo Ambiente Italiano presenta a Villa e Collezione Panza a Varese “Wim Wenders. AMERICA”, una mostra fotografica di Wim Wenders regista e fotografo, maestro del Nuovo Cinema Tedesco, omaggio all’artista Edward Hopper, con cui la Villa inaugura una programmazione attenta al panorama attuale del mondo della fotografia.

Le opere in mostra sono state realizzate negli Stati Uniti tra la fine degli anni Settanta e il 2003, la mostra, a cura di Anna Bernardini direttrice di Villa Panza, è accompagnata da un catalogo con testi della curatrice e di Francesco Zanot, critico fotografico e docente di Storia della Fotografia Americana.

In occasione di questo evento verrà realizzata un’attività collaterale dedicata alla proiezione di film del regista, in collaborazione con l’Associazione Amici di Piero Chiara e Filmstudio 90: una mattinata dedicata agli alunni degli Istituti Superiori di Varese. Mauro Gervasini, critico cinematografico, docente e direttore della rivista FilmTV, presenterà il film Non bussare alla mia porta (W. Wenders 2005). L’incontro sarà ad ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria! (0332 335525 – 335 6352079 Amici di Piero Chiara)

Non bussare alla mia porta (Don’t come Knocking, 2005):

Un attempato attore di film western abbandona improvvisamente un set per raggiungere due luoghi significativi della sua vita, legati però al passato. La casa materna in Nevada e una cittadina del Montana, Butte, dove vent’anni prima, quando era una star, amò una donna dalla quale ebbe un figlio, entrambi abbandonati. Sulle sue tracce un agente dell’assicurazione incaricato di riportarlo sul set.

E’ l’ultimo film americano di Wim Wenders, un’odissea esistenziale plasmata sul carattere e sul corpo dello scrittore protagonista Sam Shepard, già sceneggiatore di Paris, Texas. Temi come la solitudine, l’egoismo, la ricerca seppur tardiva del calore familiare, ma anche la redenzione “laica” attraverso il riconoscimento del figlio e il desiderio di continuare insieme un pezzo di cammino, sono rappresentati nel loro costante confronto con l’ambiente. È il grande paesaggio americano, da Wenders immortalato in decine di fotografie, ma anche la rilettura dello spazio e degli spazi attraverso l’opera di un pittore come Edward Hopper, alla cui “luce” il regista e il direttore della fotografia Franz Lustig si sono ispirati. Non bussare alla mia porta è il ritratto intimo di un uomo che risulta piccolo, ma non per questo meno significativo, di fronte a una natura imponente, e indifferente. (Mauro Gervasini)

Programma della mattinata

Giovedì 29 gennaio 2015 Cinema Nuovo, Viale dei Mille 39, Varese Proiezione del film Non bussare alla mia porta (Wim Wenders 2005, 122’) ore 8.30 / 8.45 accredito delle classi partecipanti

ore 9.10 un saluto dal FAI e presentazione del film a cura di Mauro Gervasini ore 9.30 circa proiezione del film della durata di 122’ ore 11.40 dibattito con Mauro Gervasini ore 12.15 / 12.30 termine dell’incontro.

Riguardo la mostra fotografica “Wim Wenders. AMERICA” visitabile dal 16 gennaio al 29 marzo sono previste visite guidate e laboratori didattici ad hoc dedicati alle scuole secondarie di I e II grado: Per un gruppo di minimo 15 studenti: Visita guidata Villa e mostra Wim Wenders. America: ingresso 3€ cad * + 4€ cad per guida; Visita attiva di mezza giornata Scatti d’America con visita guidata e laboratorio: ingresso 3€ cad * + 5€ cad per attività didattica.

Gli studenti di classi aderenti FAI, hanno un biglietto d’ingresso agevolato a 2€ cad Per informazioni e prenotazioni FAI Villa Panza 0332 283960.

9 gennaio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs