Varese

Varese, 22 macchine da cucire abusive, al mercato fermati due pachistani

img_4_5569 (1)Il personale del reparto di polizia commerciale, ieri durante il normale servizio di controllo del mercato cittadino, ha notato persone che si aggiravano furtivamente tra i banchi con scatoloni. Si è deciso così di continuare l’attività di osservazione con agenti in borghese. Si è subito visto che erano stati abbandonati diversi scatoloni contenenti merce.

Continuando l’appostamento, sempre in abiti civili fino alle prime ore del pomeriggio, si è atteso il rientro dei proprietari della merce, tre cittadini di origine pachistana, di cui due fermati, mentre un terzo è riuscito a fuggire. Gli scatoloni contenevano 22 macchine per cucire che stavano per essere messe in vendita abusivamente. La merce è stata posta sotto sequestro e i due pachistani identificati e sanzionati per commercio abusivo su area pubblica, con verbali per oltre seimila euro.

La merce sequestrata, oltre ad essere venduta senza alcuna autorizzazione, era priva di certificazioni di qualità e degli standard minimi di sicurezza per gli apparecchi di quel tipo.

L’intervento della polizia commerciale si è svolto “con la collaborazione degli ambulanti regolari del mercato cittadino – come ha sottolineato l’assessore Carlo Piatti – cui va il ringraziamento della polizia locale che, proprio in sinergia con gli operatori commerciali, continuerà l’azione di vigilanza sul mercato cittadino a tutela degli operatori regolari, dei consumatori e della sicurezza in generale”.

9 gennaio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs