Induno Olona

Arcisate-Stabio, Comune di Induno: siamo solo ad un nuovo inizio dell’opera

24229107_alfieri-pd-ma-che-fine-far-il-cantiere-dell-arcisate-stabio-0Sulla storia infinita dell’Arcisate-Stabio, prende la parola il Comune di Induno Olona: “La notizia della rescissione contrattuale tra RFI e impresa appaltatrice ci solleva, perché è stata scongiurata una spirale di ricorsi giuridici che avrebbe potuto causare ulteriori, enormi ritardi alla ripresa dei lavori. Tuttavia l’esperienza di questi anni ci insegna che non dobbiamo più fidarci di nessuno; oggi abbiamo in mano un cronoprogramma preciso, che ci ha inviato RFI su nostra richiesta, e a quello vogliamo che tutti scrupolosamente si attengano. Chiederemo precise garanzie affinché se quel cronoprogramma non sarà rispettato, il Comune sia risarcito economicamente per ogni singolo giorno di ritardo”.

Continua il Comune: “Inoltre, come da accordi col ministro e i vertici di RFI presi nell’incontro dello scorso dicembre a Roma, abbiamo compilato una lista di opere mitigative dell’impatto del cantiere sul tessuto urbano, che abbiamo inviato ai responsabili e che ci attendiamo siano realizzate al più presto come parziale ricompensa per la pazienza avuta dal cittadini in questi anni”.

“Siamo di fronte sostanzialmente a un nuovo inizio del cantiere, ma a differenza che in passato saremo intransigenti censori di qualsiasi problema potrà verificarsi. Come detto più volte, la pazienza di Induno e di tutti i paesi coinvolti nel cantiere è finita. Ora vogliamo solo che il cantiere riparta in fretta e si concluda quanto prima”.

9 gennaio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs