Varese

Varese, Versi nel falò per celebrare la prima Befana in Poesia

Il falò del Faido

Il falò del Faido

Un falò ha salutato la Befana 2015 al Faido. Attorno al fuoco e sotto le stelle poeti, creativi, editori, giornalisti si sono congedati, con la poesia e un brindisi, dall’anno vecchio e accogliere con un benvenuto l’anno appena cominciato. Un evento organizzato presso la Casa della Poesia di Dino Azzalin, poeta ed editore, che recentemente ha pubblicato un numero speciale della rivista “Nuova Presenza” (rivista targata Nuova Editrice Magenta) al tema “Poeti a Varese”.

Davanti ad un falò, i poeti varesini hanno letto i loro versi per poi lanciarli nel fuoco, augurandosi un nuovo anno ricco di versi e di opere. Tra gli altri hanno letto i loro versi inediti Salima Martignoni, la “new entry” Serena Lonzar, Silvia Ambrosetti, Rita Clivio, Marcello Castellano, Corrado Guerrazzi, Karin Andersen, Terenzio Cuccuru, oltre ai due tenori della poesia Fabio Scotto e Dino Azzalin. Versi e parole, pagine e fogli che sono stati bruciati per celebrare la Befana in Poesia, un’iniziativa che si è tenuta per la prima volta alla presenza di una trentina di invitati, con diverse Muse ispiratrici attorno al falò. Presenti anche il fotografo Alberto Lavit e la giornalista Nicoletta Romano.

Al termine del reading, un brindisi alla Casa della Poesia, con lettura di altre pagine, tra cui quelle lette da Valentina Vannetti, che ha proposto Hermann Hesse e Patti Smith. Un appuntamento ben riuscito, che rilancia, ancora una volta, la cultura come chiave di svolta per la città di Varese.

 

FOTO

7 gennaio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs