Regione

Milano, Un convegno del Pirellone difende la famiglia naturale

famiglianaturale“Il convegno promosso legittimamente e convintamente da Regione Lombardia ha come unico scopo quello di riflettere sul valore e sul futuro della famiglia naturale, che per noi rappresenta il modello cardine di famiglia”. Lo dice Cristina Cappellini, assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia in merito alle polemiche scaturite sul convegno dal titolo ‘Difendere la famiglia per difendere la comunità’ che si terrà in Regione Lombardia il 17 gennaio prossimo.

“Il tema – ha continuato l’assessore – é di grande importanza e di forte attualità perché la famiglia rappresenta da sempre il nucleo principale e la base fondante delle nostre comunità. Abbiamo il diritto e il dovere, come cittadini e rappresentanti delle istituzioni, di promuovere il modello di famiglia e di società in cui crediamo, senza intenti discriminatori”.

“Al contrario – ha concluso l’assessore – le offese, le minacce e le reazioni scomposte a cui stiamo assistendo, da parte di chi non la pensa come noi, sono sintomo di intolleranza, oltre che il frutto di una strumentalizzazione politica a cui rispondiamo con la serenità d’animo di chi esprime democraticamente e pacificamente le proprie idee”.

3 gennaio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Milano, Un convegno del Pirellone difende la famiglia naturale

  1. andy alessandri il 4 gennaio 2015, ore 10:00

    Non bisogna essere un genio per leggere fra le righe …se per difendere la comunità si deve diffenfere la ” famiglia composta per uomo / donna ” ovviamente il messaggio che vogliono passare è quello che la famiglia omosessuale costituisce un pericolo per la comunità .Hanno diritto a pensarlo ? Certamente .Però a nessuno di loro viene per esso fare una convenzione sponsorizzata per la regione e con tanto di logo Expo .Smettiamo di stigmatizzare le persone per il loro orientamento sensuale .La famiglia non viene difesa Bibbia e pregiudizi in mano .Piuttosto aiutando le mamme e papà ad essere in condizioni di educare ed allevare i propri figli .

  2. claudio il 5 gennaio 2015, ore 00:20

    Da tempo la famiglia e’una istituzione in crisi. I delitti piu atroci che le cronache portano alla luce rivelano la sua portata. Ora una battaglia tra la ‘famiglia naturale ‘ e le ‘altre’ non serve ad affrontare questa crisi. Solo a tracciare divisioni e cercare qualche consenso politico. I paladini per convinzione e gli opportunisti del calcolo politico purtroppo cosi fanno solo danno alla causa

Rispondi

 
 
kaiser jobs