Varese

Varese, Centro Geofisico Prealpino: il 2014? Un anno da record

Il mitico Salvatore Furia

Il mitico Salvatore Furia

Il Centro Geofisico Prealpino di Varese guarda all’anno che si sta per chiudere e traccia un breve bilancio dal punto di vista dei meteo. Tante considerazioni interessanti e numerosi dati sorprendenti.

Il 30 Novembre 2014 si è chiuso l’anno meteorologico 2014 iniziato il 1 Dicembre 2013. Dal punto di vista climatico è stato un anno davvero particolare, che ha fatto segnare numerosi record, sia per la pioggia che per le temperature.

Di seguito i valori del 2014 saranno confrontati con quelli della serie storica del Centro Geofisico Prealpino, iniziata nel 1967 dal Prof. Salvatore Furia.  Pochi si sorprenderanno nell’apprendere che è stato di gran lunga l’anno più piovoso, totalizzando ben 2646 mm (1540 mm è la media).

Forse invece non ci si aspetterebbe di trovare il 2014 al secondo posto degli anni più caldi, a solo pochi centesimi di grado dal 2003 che tutti ricordiamo per l’estate bollente.

Nel 2014 l’estate è invece stata fresca, ma ben compensata da un inverno e un autunno molto miti. I record sono cominciati già lo scorso inverno. Dicembre 2013 è stato il più piovoso mai registrato. Gennaio si è piazzato al secondo posto tra quelli più bagnati. L’inverno ha fatto registrare il nuovo record di pioggia per la stagione (806 mm) ed è stato al terzo posto tra quelli più caldi, superato solo da 2007 e 1975. Pochissima neve in città (solo 12 cm, compreso novembre 2013) ma accumuli imponenti in montagna oltre i 1500-2000 m.

La primavera è arrivata in anticipo. In marzo si sono toccati i 27° il giorno 17, sfiorando il record di 27.5° registrato il 19 marzo 2005. Aprile è stato il terzo più caldo. Anche l’estate comincia precocemente con un’ondata di calore dal 7 al 13 giugno. Il giorno più caldo dell’anno sarà proprio l’11 giugno con 33.2° a Varese, 29.5° a Campo dei Fiori, e 35° a Tradate e Saronno.

Luglio è la grande delusione con pioggia record sia come quantità che come numero di giorni piovosi (ben 14) e temporali (13). Nubifragio sul Varesotto tra i giorni 28 e 29 con esondazione di Seveso, Arno, Olona. Diverse frane e allagamenti.

Anche agosto è temporalesco (ma per le Prealpi non è una anomalia) con incessante transito di perturbazioni e ben 16 giorni di pioggia e 9 temporali a Varese. Temporali particolarmente intensi il giorno 2 e 13 con alcune esondazioni e allagamenti.

Ottobre è il più caldo di sempre. Novembre sfiora il record del mese più piovoso con 657 mm di pioggia ed è il più caldo registrato a Varese. Esondazioni dei laghi come non si registravano dagli anni 2000 e 2002 e numerose frane. Nel suo complesso l’autunno risulterà il più caldo registrato a Varese.

Per quanto riguarda la pioggia, con un totale di 2645.6 mm il 2014 è stato l’anno più piovoso a Varese almeno dal 1965, superando di molto il record precedente stabilito nel 2002 con 2397,5 mm. Al terzo posto troviamo il 2000 con 2237 mm.

La pioggia che cade a Varese mediamente in un anno ammonta a 1568 mm (periodo 1966-2014), e dunque nel 2014 si è registrato un eccesso del 53%. Nei tre anni precedenti 2013-2011 le piogge furono appena sotto la media mentre negli anni 2008-2009-2010 si registrarono piogge abbondanti, con totali sempre al di sopra dei 2000 mm.

I mesi che hanno più contribuito alle piogge annuali del 2014 sono stati soprattutto quelli invernali, sommati a luglio, agosto e novembre.

30 dicembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs