Milano

Milano, “La Verità” di Finzi Pasca con il fondale originale di Dalì

Il fondale di Dalì

Il fondale di Dalì

E’ arrivato il grande evento teatrale che si attendeva: al Piccolo Teatro di Milano è arrivato lo spettacolo “La Verità” di Daniele Finzi Pasca, in cartellone dal 27 dicembre all’11 gennaio.

Un poema surrealistico, fatto con acrobazia, teatro, danza e musica, 13 artisti che si muovono sul palco, sovrastati dal grande fondale originale dipinto da Salvador Dalí negli anni ’40 a New York, per il balletto “Tristan Fou”. Esso rappresenta infatti Tristano e Isotta.

Una grande opera d’arte su cui sono note alcune vicende come la scomparsa dell’opera fino al Natale del 2010, quando la Fondazione Dalí Figueras, a Barcellona che ne aveva acquisito la proprietà, contattò Finzi Pasca proponendogli la realizzazione di uno spettacolo con il fondale di Dalí.

Come si può leggere sul sito del teatro di via Rovello, lo spettacolo narra “La Verità, cioè tutto ciò che abbiamo sognato, ciò che abbiamo vissuto, ciò che abbiamo inventato, tutto quello che fa parte della nostra memoria. Una storia surreale di mani con dita lunghissime, ombre che deformano le proporzioni, rosso sangue, bianco, il blu del mantello di Maria, scale sospese nel vuoto, equilibri impossibili, corpi che si dislocano, piume e paillettes come se la storia prendesse vita in un vaudeville decadente con un direttore che cerca idee per risollevare le sorti della baracca”. Insomma, come ha dichiarato Finzi Pasca, “Un vero Dalí in scena? Enorme e bello, toglie il fiato”.

 

28 dicembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs