Varese

Varese, Il sindaco Fontana ringrazia i 124 volontari anziani

Il sindaco interviene in Salone Estense

Il sindaco interviene in Salone Estense

Una breve cerimonia degli auguri e un piccolo dono. Il sindaco Attilio Fontana ha incontrato questa mattina i 124 volontari anziani e i 20 lavoratori socialmente utili che prestano servizio per il Comune di Varese.

«Mi fa sempre molto piacere partecipare a questo incontro, piccolo ma significativo – ha detto il sindaco -. Grazie da parte mia e dell’amministrazione per l’attività che annualmente svolgete, siete una presenza importante per tanti servizi concreti che altrimenti avremmo difficoltà a realizzare. E’ anche bello che una parte della popolazione si dia da fare per la comunità ed i propri concittadini. Purtroppo, per le note difficoltà economiche, non possiamo neanche organizzare un piccolo rinfresco con un bicchiere di vino…Ma siamo qui comunque per farci gli auguri, buon 2015 e speriamo che sia la volta buona per il 2015, prima o poi arriverà un po’ di luce dopo il periodo buio!»

Al termine della cerimonia il sindaco ha distribuito pandori e panettoni. L’amministrazione comunale ringrazia Iper per aver fornito gratuitamente gli omaggi.

Il Comune offre annualmente ad anziani in condizione di pensione l’opportunità di impegnarsi in attività socialmente utili, in modo volontario e non vincolante, con appositi bandi e attraverso una selezione a seguito di colloquio conoscitivo. Le attività in programma costituiscono prestazioni di significativa e specifica valenza sociale che hanno l’obiettivo di rafforzare i legami della comunità locale e  i rapporti intergenerazionali.  Le azioni richieste sono di custodia, vigilanza , piccola manutenzione  e minuta pulizia. I settori nei quali è possibile impegnarsi sono: sale studio, scuole, sale museali, centri sociocomunitari, trasporto disabili, sale conferenze e spettacoli, palestre e impianti sportivi minori, aree verdi, cimiteri rionali, servizi igienici esterni.  Le attività socialmente utili vengono organizzate a turni la cui durata non può superare le 72 ore mensili su base annua. A fronte dell’impegno sostenuto, il Comune di Varese può corrispondere un importo lordo omnicomprensivo di euro 5,16/ora medio.

 

I requisiti Per poter partecipare al bando sono previsti alcuni requisiti: residenza nel Comune di Varese; idoneità psicofisica per l’attività da svolgere, certificata dal medico di famiglia; condizione di pensionato: titolare di pensione di vecchiaia, o di pensione di anzianità con almeno 53 anni di età, o di pensione di invalidità con almeno 50 anni di età; non essere iscritto nelle liste di collocamento;  solo per trasporto disabili con mezzo proprio, copertura assicurativa del mezzo anche per terzi trasportati. Il requisito della residenza in città è derogabile per i residenti in comuni vicini della provincia, qualora non vi siano sufficienti disponibilità di residenti in Varese.

 

15 dicembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs