Varese

Varese, Parco attrezzato di Belforte, addio. Benvenuto Expo

La seduta del Consiglio di ieri

La seduta del Consiglio di ieri

Nell’ambito dell’assestamento di bilancio approvato ieri sera in Consiglio comunale a Varese, brutte notizie per il quartiere cittadino di Belforte. Una parte rilevante di risorse (si parla di 214 mila euro) sono state spostate infatti da alcuni progetti, tra cui un parco attrezzato all’ex Macello di viale Belforte, ad un altro utilizzo: un’opera di manutenzione straordinaria di Giardini Estensi e Parco di Villa Mirabello in vista di Expo. Un progetto, quello del parco, atteso da anni e da anni rinviato.

Scatenate le opposizione. A partire dal Pd Mirabelli che sottolinea che si spostano risorse “dopo conferenze stampa e grandi annunci per farsi belli davanti all’opinione pubblica”. “Il quartiere di Belforte è un quartiere abbandonato dal Comune, e in tre anni ha perso 450 mila euro”, rimarca ancora Mirabelli. A lui risponde l’assessore Clerici, che si sente tirato in ballo: “E’ un’opera che provvederemo a reinserire nel Piano delle opere pubbliche 2015-2016-2017. I Giardini Estensi – prosegue Clerici – sono il nostro biglietto da visita più prestigioso con cui presentarci ad Expo”.

Il Pd Conte e il ML Nicoletti intervengono per capire come avverrà la reintroduzione del progetto nel Piano. Il Sel Cordì annuncia che non parteciperà al voto. Il Pd Civati si dichiara “arrabbiato” perchè si tolgono risorse al quartiere di Belforte. Interviene anche il capogruppo leghista Moroni che usa parole forti: “Anche io nutro perplessità, perchè gettare tutte le risorse sui Giardini, uno specchietto per le allodole, mi sembra poco socialmente utile”. Il capogruppo Ncd Chiodi dice che in questo modo “si tolgono risorse a cose utili per i cittadini e le si portano ad una cartolina della città”. Il sindaco Fontana, che aveva presentato lo spostamento, parla di una “questione di priorità in vista di Expo”. Alla fine lo spostamento passa in Aula.

 

 

 

28 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs