Varese

Varese, In Veratti la luce del primo Seicento. Tre capolavori

Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone (Morazzone, Varese, 1573 – Piacenza, 1626) Annunciazione, dopo 1610 circa

Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone
(Morazzone, Varese, 1573 – Piacenza, 1626)
Annunciazione, dopo 1610 circa

Sabato 29 novembre alle ore 18 in Sala Veratti inaugura l’esposizione  “La luce del primo Seicento. Morazzone, Cairo e Montalto”. Una mostra-dossier incentrata su tre capolavori appartenenti a collezioni private e quindi normalmente invisibili al pubblico. In un allestimento suggestivo che accosta in maniera inedita temi sacri e profani si scoprono i tre dipinti: la tela di Morazzone è un’annunciazione di fattura raffinatissima, opera praticamente inedita e appena uscita da un complicato restauro che ne ha ritrovato i colori originari e smaglianti sotto una patina scura e fosca; il dipinto del Cairo rappresenta l’episodio di Tarquinio e Lucrezia e racconta il gusto per la pittura profana della nobiltà lombarda del Seicento; infine, il Montalto, che raffigura l’episodio biblico di Giaele e Sisara, raramente rappresentato, racconta come il linguaggio morazzoniano abbia trovato durante il Seicento la strada per affermarsi e divenire stile di riferimento per una vasta zona della Lombardia.

Un video e apparati didattici conducono il visitatore alla scoperta di altri capolavori conservati nelle chiese cittadine, come il Morazzone e il Cerano in San Vittore o il Lanfranco – un vero e proprio capolavoro del Barocco italiano, eseguito a Roma dove il pittore lo ha datato e firmato – in Sant’Antonio alla Motta.

Anche il catalogo della mostra – in vendita a 12 euro, presso la Sala Veratti - non racconta solo tre quadri, ma illustra una stagione bellissima per Varese con un apparato fotografico inedito e affascinante, che permetterà di vedere con occhi nuovi e “artistici” alcuni edifici sacri di Varese.

E’ stato possibile realizzare l’esposizione grazie all’Associazione Varesevive, al Comitato Culturale del C.C.R. di Ispra, che da anni sostiene le attività culturali a Varese, ai Rotary Club del Gruppo Seprio, Inner Whell e Soroptimist. Inoltre hanno contribuito all’iniziativa alcune aziende, che pure sostengono la ricerca e la divulgazione culturale a Varese come Musajo e Minonzio e la Marelli&Pozzi.

La luce del primo Seicento Morazzone, Cairo e Montalto

29 novembre 2014 – 15 febbraio 2015 Varese, Sala Veratti, via Veratti 20

Orari: da martedì a domenica 9.30 – 12.30 / 14.00 – 18.00 – Ingresso gratuito

Informazioni: Castello di Masnago tel. 0332.820409www.varesecultura.it ; facebook.com/castellodimasango

Mostra a cura di Daniele Cassinelli, organizzata dai Musei Civici di Varese

Catalogo Edizioni Lativa

26 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs