Varese

Varese, Calendari salesiani pro ragazzi di strada di Addis Abeba

Si distribuiscono i calendari benefici

Si distribuiscono i calendari benefici

«Da noi tutti danno il meglio»: si scaldano i motori per il week-end “targato” Salesiani. Sono due gli appuntamenti che tra sabato e domenica coinvolgeranno studenti, genitori e insegnati dell’Istituto Maroni di piazza San Giovanni Bosco a Varese. «Sabato mattina avremo l’Open Day, mentre nel pomeriggio inizierà il tradizionale “Campo calendari” che si concluderà domenica» spiega il direttore don Claudio Ghisolfi.

Porte aperte, quindi, nella scuola media paritaria in pieno centro e una pacifica invasione per le vie cittadine e in provincia per l’iniziativa solidale a favore del progetto Bosco Children, un’iniziativa che mira alla prevenzione e alla riabilitazione dei ragazzi di strada di Addis Abeba.

«Sabato mattina insegnanti e ragazzi presenteranno la proposta educativa per le famiglie che desiderano per i propri figli non solo un’istruzione d’alto livello, ma un’educazione e un accompagnamento in quella che ormai è l’età più delicata, in cui diventano uomini e donne e si aprono al mondo».

Sono due le sezioni all’istituto nel quale sono cresciuti migliaia di varesini – tra loro il famoso cestista della Ignis Aldo Ossola, testimonial della scuola – che sono diventati operai, ingegneri, cuochi, fotografi, imprenditori o commercianti ma che sono rimasti salesiani nel cuore. «Succede perché da noi tutti danno il meglio. Ai ragazzi dalla prima alla terza media diamo fiducia. Applichiamo il metodo preventivo di don Bosco, accogliendoli e sapendo che ognuno di loro è unico».

L’intenzione è quella di passare loro dei valori, di aiutarli a formarsi una coscienza cristiana e una coscienza critica in un ambiente accogliente, colorato, ricco di spazi e di possibilità di stare insieme.

Sabato pomeriggio, invece, i ragazzi della scuola si fermeranno a dormire nell’istituto coi loro sacchi a pelo. «Il Campo Calendari prenderà il via in giro per la città e in provincia, da Barasso a Malnate, coi ragazzi che sfideranno il freddo per proporre il calendario salesiano. L’offerta che riceveranno in cambio andrà al gruppo missionario varesino degli Amici del Sidàmo, una onlus che da oltre trent’anni aiuta i salesiani in Etiopia». Ad accompagnare gli studenti delle medie, ci saranno i loro “fratelli maggiori”: gli studenti delle superiori ex allievi dei Salesiani.

«Poi torneremo all’istituto – prosegue don Claudio – per il momento forte della messa, seguito dalla cena e da giochi, animazione e caccia al tesoro per le vie di Varese».

Il mattino dopo si ricomincia con la proposta dei calendari fuori dalla parrocchie e negli stand per finire con il pranzo insieme. L’indomani si riprenderà il lavoro sui banchi di scuola, con un po’ di sonno arretrato, ma con lo spirito giusto per dare il meglio di sé.

26 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs