Somma Lombardo

Somma Lombardo, Studiare con i nuovi media da oggi si può

scuola1Migliorare la performance scolastica dei propri figli nell’era digitale, ma anche fornire strumenti utili ai genitori che si devono confrontare con una scuola che cambia e individuare percorsi innovativi per i docenti che quotidianamente si misurano con una didattica che non può più prescindere dalla multimedialità.

Il progetto “GetLucky – La biblioteca al centro”, che verrà presentato giovedì 27 novembre alle 20.30 nella biblioteca comunale di via Marconi a Somma Lombardo, si propone, attraverso una serie di incontri rivolti agli studenti della scuole secondarie di I e II grado, di aiutare i ragazzi a mettere a punto metodi di studio innovativi, costruire mappe concettuali, migliorare la performance scolastica, insegnare l’interazione tra i libri di testo e i moderni strumenti mobile quali tablet e smatphone, oltre che lavorare sulle motivazioni del giovane affinché lo studio diventi un percorso di conoscenza e crescita affascinante.

Gli incontri, gratuiti e su appuntamento, si terranno tutti i lunedì e i giovedì dalle 15 alle 18, in biblioteca, culla per antonomasia del sapere e della cultura e trasformata, per l’occasione, in laboratorio dove ampliare le proprie conoscenze, mettendo al centro l’innovazione digitale. L’obiettivo dell’iniziativa ideata, realizzata e promossa dall’Informagiovani di Somma Lombardo in collaborazione con la cooperativa di Gallarate Unison, è far acquisire la consapevolezza che studiare con i nuovi media oggi non solo è possibile, ma aiuta a sviluppare al meglio le potenzialità dei ragazzi.

Il progetto prevede anche uno spazio di incontro e confronto per genitori sull’utilizzo degli strumenti digitali di apprendimento per migliorare lo studio e momenti rivolti ai docenti di tutoring pedagogico. «Il mondo della scuola è cambiato – spiega Matteo Locatelli ideatore del corso e formatore di Unison – Oggi nello zaino di uno studente, oltre a libri e quaderni ci sono anche tablet e smartphone. Strumenti che possono avere un utilizzo esclusivamente ludico ed essere motivo di distrazione sia in classe che a casa, ma anche essere preziosi “alleati” nel percorso didattico e formativo. La sfida della società moderna è proprio questa: aiutare i ragazzi, ma anche i genitori e i docenti, a rendere queste apparecchiature utili nello studio, nello svolgimento dei compiti, nel fare le ricerche e, più in generale, nel complesso e articolato processo di conoscenza che ognuno di noi  affronta prima a scuola e poi nel mondo lavorativo».

Il secondo appuntamento in tema di formazione e didattica digitale è il seminario, intitolato “School startup, esperienze e formazione ne lla didattica digitale”, in programma venerdì 28 novembre – ore 9 – in Sala Giovanni Paolo II, biblioteca comunale di via Marconi, Somma Lombardo. La mattinata sarà dedicata all’approfondimento e alle riflessioni portate dai relatori che vantano un’ottima esperienza professionale sulla tematica trattata, mentre a partire dalle 14 ci sarà un workshop – iscrizioni con posti limitati – durante il quale si terrà una simulazione di un processo didattico in 3 step: rapporto con le fonti, lezione allo studente e costruzione di oggetti.

26 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs