Varese

Varese, Conto alla rovescia per il cenone di Giubiano. Ecco cosa occorre

Cenone solidale a Giubiano per l'ultimo dell'anno

Cenone solidale a Giubiano per l’ultimo dell’anno

Anche quest’anno la sera dell’ultimo dell’anno si svolgerà la cena dell’ULTIMO dell’anno INSIEME E SOLIDALE, un appuntamento ormai consolidato in Varese. Ad organizzarla molti volontari, della città, della provincia e di provincie limitrofe (Novara, Milano, Como). Partito sei anni fa dall’idea di alcuni giovani universitari varesini, il “cenone di Giubiano” è diventato nel tempo un momento atteso.

Inizialmente pensato esclusivamente come risposta ai bisogni dei più svantaggiati ed afferenti alle mense di sostegno della città, è andato via via modificandosi, sia per le richieste emerse dal territorio, dalle comunità parrocchiali, dai cittadini stessi e per il fatto che le nuove povertà sono diversificate e riguardano ormai anche le tante persone non indigenti ma soleInfatti il bisogno di non essere da soli, di avere momenti da condividere è diventato sempre più forte ed ha coinvolto categorie sociali diversificate e di età anagrafica diversa.

Ecco allora che  “l’ultimo insieme e solidale” si è dato progressivamente un taglio di grande apertura: accogliere assieme tanta gente che sceglie di non stare sola, di incontrare l’amicizia di altri, di non avere paura di fare un passo verso un luogo semplice ma gioioso e accogliente dove si sta asseieme. proprio tutti, sia chi è nella indigenza, sia chi è straniero e non ha un tetto,sia  chi una casa ce l’ha ed economicamente non ha problemi essenziali ma è solo, sia chi ha la voglia  e desiderio di scegliere di vivere una serata di condivisione e di apertura.

Il costo ( tranne che per gli indigenti delle mense) è di euro 10 - anche per i volontari – per un ricco menu: antipasti vari, primo, due secondi con contorni, lenticchie e cotechino o formaggi, frutta di stagione e secca, panettone, pandoro e dolci.

Come ogni anno sarà effettuata una tombolata con premi forniti da tutti i citatdini che  desiderino dare il prorpio contributo: vestiario in buono stato, sciarpe, cappelli, guanti, calze e  biancheria intima nuova, borse, coperte e piumini da letto,  maglioni, indumenti per bambini, ragazzi e adulti, giacche a vento e capi spalla in buono stato, prodotti per l’igiene personale (bagnoschiuma, shampoo, saponette, deodorante, profumo) ed altro purchè assolutamente utile.

Tutti i “premi della lotteria” vanno portati direttamente presso la Parrocchia di Giubiano mentre chi volesse partecipare alla cena dovrà informare direttamente don Giuseppe presso la parrocchia di Giubiano, le suore della Riparazione di Via Luini, la Caritas varesina. la propria  parrocchia di appartenenza.

Volontari
Essere presenti come volontari significa anzitutto partecipare con lo spirito aperto e costruttivo di chi siede a mensa con persone non conosicute e si mette in ascolto, condivide lo spazio sereno di una tombolata, accoglie e costruisce momenti di serenità. Altri volontari possono contribuire fin dalle settimane precedenti impegnandosi in ambiti di preparazione e per questo verrà fatta apposita riunione presso la parrocchia di  Giubiano venerdi 28 novembre alle ore 17,30 oppure scrivendo a   Luisa :  luiop@libero.it  o 335 6838837

Altri ancora possono partecipare dando un contributo concreto e comunicandolo a  Luisa luiop@libero.it
Servono:
tovaglioli di carta
bicchieri di carta
posate di palstica e cucchiaini
bibite
vino da tavola
spumante
panettoni e pandoro
frutta fresca
frutta secca
melanzane
peperoni
olio
aceto
sale grosso e fino
patate
parmigiano grattugiato
20 kg ci carne trita (senza carne di maiale per rispetto dei musulmani)
150 petti di pollo
lenticchie 13 kg (mi riferisco allo scorso anno)
cotechini 14 (mi riferisco allo scorso anno)
panettoni e pandoro

Grazie dell’attenzione
Luisa e i volontari

24 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs