Varese

Varese, Pinti rieletto segretario del Carroccio. Piatti il più votato

Marco Pinti parla con Maroni sotto alla sezione cittadina

Marco Pinti parla con Maroni sotto alla sezione cittadina

Nessuna sorpresa al congresso della Lega Nord cittadina di Varese: Marco Pinti, dopo essere stato segretario, e poi commissario, torna ad essere segretario cittadino del Carroccio. Una bella responsabilità, dato che starà al giovane dirigente traghettare una Lega in trasformazione alle prossime elezioni amministrative del 2016 (sempre che la consigliatura non si arresti in anticipo).

Se Pinti è stato rieletto segretario in questa giornata che ha visto votare anche il presidente del Pirellone, Roberto Maroni, è stato anche eletto il nuovo direttivo cittadino con 85 schede poste nell’urna (2 le schede nulle) su 106 aventi diritto. Al top dei voti l’assessore alla Polizia locale, Carlo Piatti, con 11 voti e Franco Barosi con 10. Eletti anche Fabrizio Anesa, Gianluigi Lazzarini, Giulio Moroni, stimato capogruppo in Comune, Marco Bordonaro, Marco Gasparotto, Pietro Oyoo Noseda, Roberto Parravicini e l’assessore a Commercio e Promozione del territorio Sergio Ghiringhelli. Presidente del seggio Alessandro Fagioli, che ha proclamato gli eletti.

Al termine del congresso, Marco Pinti riassume le parole d’ordine del Carroccio: “prima i nostri” (“corsie preferenziali per i residenti”) e sostegno pieno e convinto al referendum anti-Legge Fornero. E proprio su questi due temi Pinti dice che la Lega misurerà i rapporti in maggioranza, la possibilità di stare insieme, di guardare insieme al prossimo turno elettorale. Peraltro il neo-segretario glissa sulla questione dei rapporti con Casa Pound: “Su alcuni punti anche la sinistra si può trovare d’accordo con noi. E’ il caso del referendum anti-Fornero: dò per scontato che Cgil e Sel possano appoggiare questa nostra iniziativa”.

23 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs