Varese

Varese, Casa Pound manifesta in piazza Repubblica: è diventata un ghetto

Gabriele Bardelli, responsabile provinciale di Casa Pound

Gabriele Bardelli, responsabile provinciale di Casa Pound

S’inaugura la sede di Casa Pound a Varese, all’inizio di viale Borri. Una sede che conferma una presenza consolidata che ha mosso i suoi primi passi nel 2008. Ieri sera il taglio del nastro è stato preceduto da un presidio di Casa Pound contro il degrado. Scelta piazza  Repubblica, una delle piazze cittadine che è stata più volte al centro di polemiche per quanto riguarda la sicurezza.

“La nostra sede – spiega Gabriele Bardelli, responsabile di Casa Pound Italia a livello provinciale – è solo la parte finale di un lungo percorso a Varese. L’abbiamo voluta per svolgere riunioni politiche (il mercoledì) e per eventi e manifestazioni culturali con scadenza mensile (il venerdì e il sabato) aperte a tutta la cittadinanza”.

La scelta di piazza Repubblica per il presidio contro il degrado, spiega Bardelli, “è legata al fatto che questa piazza è la trasposizione delle periferie, abbandonate a loro stesse, senza alcuna struttura sociale. E’ una piazza che è diventata un ghetto dove ci stanno persone di cui dovrebbero occuparsi i servizi sociali e che si relegano qui per controllarli meglio”. Il responsabile di Casa Pound rilancia dunque la proposta, già fatta in passato, per fare rivivere la piazza: fare rinascere il mercato coperto e trasformare la Caserma in un polo di artigianato artistico.

Bardelli si sofferma anche sul momento politico. Quanto ai rapporti con la Lega di Salvini, Bardelli risponde: “In questo momento riteniamo interessante la Lega di Salvini e di Borghezio, perchè discutiamo gli stessi temi, come la sovranità e il suo declino. Se si mantengono questi presupposti  potrebbe esserci un percorso comune per fare risorgere la Nazione”.

 

FOTO

23 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs