Politica

Regionali, Emilia Romagna e Calabria vince l’astensione

schedaL’incubo astensione a queste elezioni regionali si è realizzato con dimensioni assai più ampie di quanto prevedevano i più pessimisti. Chiuse le urne, il non voto è il partito che ha mietuto più consensi. Una risposta che certamente arriva dopo gli scandali e le inchieste che hanno colpito la classe degli amministratori locali.

Fortemente in calo l’affluenza degli elettori di Emilia Romagna e Calabria: il non voto ha ridotto il numero degli elettori che ha deciso di scegliere governatore e ‘parlamentini’ regionali.

Il tracollo shock si è verificato in Emilia Romagna, regione gravata dalle inchieste sulle spese pazze, dove la partecipazione si ferma sotto il 40% (fu il 68% nel precedente).

In Calabria l’afflusso al voto è poco sotto il 45,5%, contro un’affluenza finale del 59,26% nel 2010.

23 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs