Varese

Varese, A San Fermo taglio del nastro del “Vialetto dei Bambini”

bimbiUn angolo abbandonato che torna interamente a rivivere: a San Fermo, la stradina che da Piazza Spozio conduce alla Scuola dell’Infanzia è stata abbellita, colorata e curata dai bambini e dai ragazzi del quartiere. L’idea è nata dal “Tavolo di Sviluppo di Comunità di San Fermo” e ha coinvolto i cittadini più giovani del nostro territorio. Il progetto si è sviluppato a partire dal 2012: un gruppo di adolescenti ha realizzato un murales con la direzione artistica di Rosario Pirrotta e un altro sotto la supervisione degli educatori del Centro Giovani Atlantide; i bambini dell’ultimo anno della Scuola Primaria IV Novembre, della Scuola dell’Infanzia Don Papetti, dell’Asilo Nido Comunale e gli utenti del servizio “Il Millepiedi” hanno realizzato circa 330 piastrelle artistiche sotto la direzione artistica del pittore Gianpiero Castiglioni.

Il tema di quest’anno è “Noi siamo il mondo, noi siamo il futuro, noi siamo i nostri sogni”. Negli anni precedenti, si era lavorato partendo dalle suggestioni della poesia “Il cielo è di tutti” di Rodari (2012) e sul tema dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (2013).

Una bella sinergia, frutto di lavoro collettivo. Per tutti, racconta la Cooperativa Il Millepiedi Onlus che da anni lavora con persone disabili: “Crediamo che le persone con disabilità possano essere protagonisti del “prendersi cura” dei più piccoli e inoltre, avendo fra le nostre attività i laboratori artistici, riteniamo che la manualità e la creatività dei nostri utenti possa emergere bene da questo tipo di progetto.”

Aggiunge il pittore Castiglioni: “I bambini, dai 3 ai 10 anni, hanno sviluppato il lavoro in base alle loro capacità e hanno accolto volentieri le tecniche proposte; mi ha colpito l’entusiasmo con il quale hanno partecipato nello svolgere un’attività diversa.”

Anche Unicef ha sempre creduto e sostenuto la nostra iniziativa e quest’anno il loro logo ufficiale verrà apposto nella via, in occasione del 25° Anniversario della data di ratifica della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e nell’ambito della rassegna “E…VENTI in città” organizzata dall’Assessorato Famiglia, Persona e Università.

L’iniziativa rientra anche nel progetto di coesione sociale “TANGRAM – Infinite soluzioni per solidi legami di comunità” , finanziato da Fondazione Cariplo, che – come spiega la coordinatrice del Tavolo di Sviluppo di comunità di San Fermo, Elena Spello: “La zona era definita dai cittadini poco vivibile e poco fruibile per i bambini, è stata quindi importante la sua riqualificazione, realizzata con il contributo delle istituzioni e grazie al lavoro volontario di tante persone: il pittore Castiglioni, le 15 insegnanti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e dell’asilo nido, senza contare il sostegno dei genitori e dell’Oratorio per posare le piastrelle e organizzare la festa. Sono stati coinvolti in tutto 130 bambini e posate 110 piastrelle circa in quest’ultima parte. A nome del quartiere e della città grazie a tutti di cuore!

È un bellissimo risultato per il Tavolo, un’esperienza che ha permesso di costruire una fitta rete di positive collaborazioni sul quartiere. L’idea è proseguire con altri abbellimenti, anche se meno onerosi e più piccoli, l’esperienza ci dice che ne vale la pena.”

Il programma prevede l’inaugurazione il 23 novembre alle ore 11,30 alla presenza dell’Assessore Enrico Angelini; a seguire il Saggio musicale delle Scuole dell’Istituto Comprensivo VARESE 1 – Banda “Iqbal” e lancio di pensieri e palloncini colorati fra le nuvole.

Durante la festa sarà attivo un banco di vendita di torte preparate dalle famiglie, per coprire i molti costi sostenuti per l’acquisto e la posa delle piastrelle artistiche.

20 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs