Varese

Varese, La Canottieri allagata, ma nessuno stop agli allenamenti

canottaggioIl maltempo delle ultime settimane, che questa mattina sembra (almeno momentaneamente) essersi esaurito, ha causato non pochi disagi alla Schiranna. Buona parte della sede sociale infatti è sommersa dalle acque del lago esondato. Pertanto, ieri, il presidente Mauro Morello di concerto con il vice presidente Claudio Minazzi ha vietato l’ingresso in Canottieri a tutti gli atleti e i soci, con l’obiettivo di preservare la sicurezza delle persone, l’impianto elettrico e di limitare i danni alla struttura.

Lo staff della Canottieri Varese si è immediatamente mosso per far fronte alle avversità e per garantire la continuità di allenamenti e corsi. Sempre ieri pomeriggio infatti, tutti gli allenatori dei sei diversi gruppi si sono riuniti assieme alla direzione sportiva per trovare una soluzione che possa permettere agli atleti giallo-azzurri di non perdere neppure un giorno di allenamento.

Grazie al sostegno del Comune di Varese, ed in particolar modo dell’assessore allo sport e alle politiche giovanili Maria Ida Piazza, i corsi dell’agonismo giovanile, del pre-agonismo e dell’avviamento potranno svolgersi in settimana presso la palestra della scuola elementare “L. Sacco” in via Brunico a Varese. I tre corsi Voga, momentaneamente uniti in un unico corso, avranno invece luogo al lunedì presso la scuola elementare “G. Pascoli”, mentre al giovedì presso la scuola media “Dante” dalle 20:30 alle 21:30. Gli atleti master potranno allenarsi per conto proprio durante gli orari del corso Voga oppure frequentando il corso previo pagamento della relativa quota.

La squadra agonistica avrà invece l’eccezionale possibilità di allenarsi tre giorni a settimana presso il Centro sportivo australiano di Gavirate. Il martedì, il mercoledì e il venerdì gli atleti potranno usufruire della struttura all’avanguardia situata sul lungolago di Gavirate. Il lunedì e il giovedì il ritrovo sarà invece presso il Lido della Schiranna dal quale si partirà per la corsa invernale.

Per il fine settimana, condizioni meteorologiche permettendo, lo staff tecnico sta cercando un modo per poter permettere agli agonisti di uscire in barca e di svolgere regolarmente l’allenamento sul lago. Soddisfatto della riorganizzazione dei corsi il direttore sportivo Luca Broggini: “Sono orgoglioso di essere varesino. Abbiamo trovato grande disponibilità per risolvere una vera emergenza in tempi brevissimi. Ringrazio la società e i tecnici per il lavoro svolto e lo spirito propositivo dimostrato fin qui. Sono certo che usciremo da questo disagio ancora più forti e affiatati. Da domani inizieremo a lavorare nelle nuove strutture, il canottaggio si allontanerà dalla sua casa naturale”.

18 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs