Varese

Varese, consegnate in Comune prime mille firme per salvare calocedri

Forzinetti sul cipresso

Forzinetti sul cipresso

Protocollate a Palazzo Estense le firme raccolte in occasione dell’iniziativa di Michele Forzinetti, il 26enne varesino che si arrampicò su uno dei cipressi che erano stati condannati dal Comune, e nelle settimane successive. Pochi giorni dopo la multa salata recapitata dal Comune a Forzinetti, Ombretta Diaferia ha protocollato le prime 1005 firme (82 fogli)  a difesa dei 16 calocedri che ancora oggi non sono stati esclusi dal taglio.

La raccolta di firme dei varesini partì a metà settembre, con primi firmatari Diaferia, Forzinetti e Francesco Agostinacchio, era accompagnata da una lettera in cui si dichiara: “Cerchiamo dialogo, non proclami elettorali o visibilità mediatica”. Non solo: nella lettera si legge che i sostenitori della petizione anti-taglio riconoscono come loro interlocutore il sindaco di Varese, tagliando così fuori dal confronto l’assessore all’Ambiente del Comune, Stefano Clerici.

Consegnata questa prima tranche di firme, i promotori della petizione per il blocco definitivo del taglio protocolleranno le altre firme raccolte, mille nuove firme ogni mese fino a quando non raggiungeranno il loro obiettivo.

 

18 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi