Regione

Maltempo, ultime sulla provincia di Varese. Rischi a Curiglia

416276E’ stato pubblicato il report informativo delle ore 16.30 emesso dalla Sala operativa della Protezione civile regionale

I livelli dei corsi d’acqua in generale sono in decrescita. Il Po è invece in risalita e permangono livelli al di sopra della soglia di elevata criticità nella bassa pianura. E’ previsto il transito del nuovo colmo a Ponte della Becca nella sera di oggi, a Piacenza al mattino di domani con valori nell’intorno degli 8 metri e a Cremona con valori nell’intorno dei 5 metri (sullo zero idrometrico). Aipo segnala che, oltre alle golene aperte, tuttora in larga parte allagate, anche le golene chiuse secondarie potrebbero essere interessate dalla piena mentre per quelle principali il franco risulterà notevolmente ridotto.

Permane il livello di criticità elevata sull’intero corso del Lambro con tendenza, nel corso delle prossime ore, al passaggio alla moderata criticità. Permane il livello di criticità elevata sul lago di Pusiano. Al momento permangono deboli residue precipitazioni sul settore alpino e su pianura centro-occidentale, ma il livello di attenzione resta alto per possibile ripresa dei fenomeni in tarda serata e/o nella giornata di domani 17/11.

Per quanto riguarda le frane monitorate: Frana Val Genasca: si conferma l’elevata criticità e si segnala un incremento dei valori di velocità; Frana Gera Lario: si conferma l’elevata criticità e si segnala un incremento dei valori di velocità. Prosegue l’attività di monitoraggio e di flusso informativo con i Presidi territoriali, così come il costante contatto con la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile.

Situazione generale a livello regionale: vittime a causa del maltempo: 4 (una ad Ispra, una a Crema, due a Laveno Mombello); evacuati: circa 400 alcuni dei quali in fase di rientro. Rete stradale: riaperte tutte le tratte autostradali precedentemente chiuse. Rete ferroviaria: Trenord e RFI segnalano il ritorno alla normalità su tutte le linee, con il permanere di ritardi sulla MI-BG stazione di Melzo. Risultano ancora diffuse criticità su tutto il reticolo idrografico secondario, in tutte le province colpite.

Provincia di VARESE

Fiume Oggiona intasato ha causato allagamenti in comune di Maccagno, il Sindaco è attivato. Già previsti interventi per rimozione del materiale.

Allagamenti in comune di Gorla Minore

Per quanto riguarda le due persone decedute a Laveno Mombello, c’è stato l’intervento della PC Locale, dei VVF

Il sindaco del Comune di Curiglia con Monteviasco (VA) chiede sopralluogo per sospetto di possibile smottamento che minaccia di travolgere il bacino idrico dell’acquedotto comunale.

16 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs