Varese

Varese, A Bizzozero un Osservatorio sulla povertà fa i primi passi

Un momento del dibattito

Un momento del dibattito

Ieri sera ha fatto i suoi primi passi un Osservatorio sulla povertà di Varese che è partito dal quartiere di Bizzozero. Una realtà che abbia come finalità, come ha spiegato uno dei promotori del progetto Raffaele Coppola, sia quella di monitorare povertà e nuove povertà in quartiere, sia quella di mettere in rete energie e realtà di volontariato con le istituzioni. A rappresentare il Comune di Varese, l’assessore ai Rioni, Maria Ida Piazza, che ha seguito tutto il dibattito che si è svolto presso il Circolo di Bizzozero.

Un dibattito che ha fatto il punto della situazione delle povertà e delle nuove povertà a Varese. Sono intervenuti il bizzozerese Gregorio Navarro per la Caritas, l’assessore comunale a Famiglia e Persona Enrico Angelini, Graziella Buglia per Non solo pane e il dottor Angelo Bianchi per la Croce Rossa Italiana.

Tra i temi che sono stati affrontati il mutamento dello stesso concetto di povertà, che non solo, come ha sostenuto la rappresentante di Non solo pane, si vede aumentare in termini quantitativi, ma cambia e include problemi che in passato erano meno consapevoli, come la solitudine e la mancanza di sostegni famigliari. Importante, però, anche la presenza di realtà in grado di dare risposte ai nuovi poveri, che per la gran parte sono riconducibili a quella “classe media, da sempre base della nostra società, che in questi anni è stata fatta oggetto di un attacco concentrico”, come ha rimarcato l’assessore Angelini.

Tra le strutture che oggi operano a Varese la Casa San Carlo, che ospita uomini, sia italiani sia stranieri (muniti di regolare permesso di soggiorno), che si trovino nella temporanea impossibilità di disporre di un alloggio. Presto, come ha anticipato il rappresentante della Caritas, sarà affiancata da una comunità per minori. Altra importante struttura la Mensa per i poveri della Croce Rossa Italiana. Oltre, naturalmente, alle mense come via Bernardino Luini, che vede aumentare ogni giorni la fila di persone che attendono alimenti.

 

15 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs