Varese

Varese, Sulla rottamazione edilizia in Consiglio il Pd resta solo

Il consigliere Pd Andrea Civati

Il consigliere Pd Andrea Civati

Elemento principale del Consiglio Comunale di ieri sera è stata la delibera sugli oneri di urbanizzazione. Fortemente criticata dal Partito Democratico che per bocca di Andrea Civati, consigliere delegato all’Urbanistica, l’ha definita “insoddisfacente e propagandistica, gli oneri vengono ridotti solamente per i grandi interventi immobiliari. Il cittadino comune e i piccoli imprenditori non ne beneficeranno”.

Alla fine la proposta della Giunta è stata approvata con i voti favorevoli di FI, Lega Nord, UDC, NCD e Movimento Libero. Astenuto Varese e Luisa. Contrari PD, SEL e M5S.

E’ stata invece bocciata la “rottamazione edilizia” presentata da Civati del Partito Democratico. In sintesi, si proponeva una forte riduzione dell’80% per gli interventi di demolizione e ricostruzione, ma anche sconti per ampliamenti (20%) e bioedilizia (50%). I contrari sono stati FI, Lega e UDC, astenuti NCD, SEL, M5S, Movimento Libero e Varese e Luisa. Favorevole ovviamente il PD.

Su questa bocciatura è stato molto critico Civati che in aula ha attaccato: “Non ci si accorge che il patrimonio edilizio fatiscente e disabitato è una vera emergenza per Varese. Così avanza il degrado. L’unica risposta sarebbe un forte incentivo per la rottamazione di questi mostri anni 60 e 70 che aiuterebbe il settore edilizio e eviterebbe consumo di suolo”.

Civati ha anche ricordato che la rottamazione edilizia è una proposta sostenuta dalle associazioni ambientaliste e attuata in altre parti di Italia, ad esempio dalla Regione Veneto, governato dal centrodestra. Il Partito Democratico è insoddisfatto della timidezza degli altri partiti: “Il M5S fa del riuso un tema centrale eppure si astiene, nel centro-destra si chiedono sgravi degli oneri ma si rifiuta un forte incentivo come quello proposto. – ha affermato Civati -Evidentemente sono prevalse resistenze e conservatorismi a destra e sinistra.”

“Sono dispiaciuto dello scarso coraggio mostrato dal Consiglio Comunale. – ha concluso Civati - Il Partito Democratico ha proposto il cambiamento nella visione urbanistica della città e la politica si è tirata indietro.”

14 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs