Varese

Varese, solidarietà all’avvocato Amato da parte del Consiglio comunale

L'avvocato Amato

L’avvocato Amato

Solidarietà ieri sera in Consiglio comunale a Varese nei confronti dell’avvocato Gianfranco Amato, presidente dell’Associazione Giuristi per la Vita. La sua auto, parcheggiata fuori da una parrocchia di Viareggio in cui si era recato per una conferenza contro il ddl Scalfarotto che introduce il reato di omofobia, è stata fatta oggetto di atti vandalici. Il fatto, nella seduta del Consiglio, è stata sollevata dall’Ncd Stefano Crespi, che nel suo intervento ha citato alcuni stralci della lettera firmata dallo stesso Amato e del commento del direttore del quotidiano Avvenire, Marco Tarquinio.

Crespi, in un intervento ad inizio seduta, ha ricordato i fatti e ha proposto una dichiarazione di solidarietà ai consiglieri di ogni partito. “Il gruppo Ncd – dichiara il consigliere comunale – esprime la sua solidarietà all’avvocato Amato e condanna qualsiasi violenza che voglia impedire la volontà di pensiero”. Contenuti che sono stati proposti all’attenzione dell’intero Consiglio comunale.

In pochi minuti, Crespi ha raccolto le firme di tutti i consiglieri comunali varesini.  Una dichiarazione di solidarietà dunque diventata espressione bipartisan di solidarietà e di condanna da parte dell’intero parlamentino cittadino.

14 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs