Varese

Varese, I ragazzi delle scuole saranno “Esploratori della Memoria”

guerraPresentato questa mattina in Comune il progetto-bando Pietre della memoria. Sono interventi l’assessore a Famiglia e Persona Enrico Angelini, il presidente della Sezione Provinciale dell’Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra e Fondazione di Varese (Anmig), Fiorenzo Croci e il vicepresidente Ambrogio Vaghi.
“E’ un’iniziativa molto importante per la formazione e la crescita – ha detto l’assessore Angelini -: la memoria è un punto fondamentale per educare i giovani a diventate cittadini attivi nella ricerca della pace, che è un valore mai acquisito una volta per tutte. Serve l’ impegno quotidiano, sin dalle scuole, per essere consapevoli della differenza tra essere in pace ed essere in guerra. I cent’anni della Prima Guerra sono una ricorrenza utile per riflettere sui temi della pace, che purtroppo oggi è a rischio perfino nel nostro continente”.
Il presidente e il vicepresidente hanno illustrato i dettagli e le finalità del  concorso “Esploratori della Memoria” indetto dalla Sezione Provinciale dell’Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra e Fondazione di Varese (Anmig),un concorso che  si inserisce nel progetto nazionale

 “Pietre della Memoria” messo a punto dal Comitato regionale umbro dell’Anmig, riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca (MIUR) e dalla Presidenza della Repubblica.

Nel rispetto delle linee guida del concorso nazionale, l’attività della Sezione di Varese si propone di andare oltre alla fase documentale, considerandola non già punto d’arrivo ma stimolo ad attualizzare le vicende toccate nella ricerca. Le Pietre della Memoria devono fungere da monito a non ripetere le immani catastrofi, anche umane, prodotte dalle guerre, e da fonte di ispirazione ai valori e agli ideali di pace e collaborazione tra i popoli, valori fondanti dell’Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra. Le Pietre devono parlare.

Il concorso “Esploratori della Memoria” è riservato agli alunni della scuola Primaria, Secondaria di primo grado e Secondaria di secondo grado degli istituti della provincia di Varese,in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca.

Tra i contenuti del concorso, la ricerca e catalogazione, secondo una scheda predisposta dall’Anmig, dei reperti situati nella provincia di Varese (monumenti, lapidi, lastre commemorative, steli e cippi) relativi a prima e seconda guerra mondiale; la produzione audio o video di una intervista a un testimone (bisnonni e nonni, anche “adottivi”) che raccontino momenti della guerra, dell’attesa a casa dei soldati al fronte, del ritorno di mutilati e invalidi e delle conseguenze che permangono nella vita civile al termine del conflitto; la raccolta di foto o scritti originali relativi a prima e seconda guerra mondiale; l’esposizione, nelle forme espressive ritenute più opportune, di riflessioni, propositi, ideali e insegnamenti maturati grazie al confronto con le vicende legate alla ricerca.

Importanti le scadenze: l’adesione al Concorso “Esploratori della Memoria” entro il 20 dicembre 2014; la consegna dei lavori entro il 27 marzo 2015 (schede compilate online e video inseriti nel canale You Tube – cd con i file dei documenti – copia cartacea schede pietre censite); la cerimonia di premiazione: 15 maggio 2015 salvo eventuali variazioni che saranno tempestivamente comunicate.

 

13 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs