Varese

Varese, tarantella, cinema e fritto misto. Partono i Cortisonici a Filmstudio

Musica del profondo sud per i Cortisonici

Musica del profondo sud per i Cortisonici

Una bella festa ha tagliato il nastro, ieri sera, del festival Cortisonici in versione riveduta e corretta. Si chiama infatti Fall Break, e nasce dalla sintesi tra Cortisonici e Documentamy, una kermesse camaleontica che è iniziata con un originale Focus on Cinenapoli.

Apertura della kermesse presso il Twiggy, con FruttoMistico napoletano. Accanto alla band guidata da Michele Todisco, con il magnifico Andrea Minidio alla voce e alla fisa, una band che ha eseguito melodie del Sud ed in particolare la stupenda “Brigante se more” di Eugenio Bennato (in realtà del gruppo Musicanova), tante leccornie fritte sul banco del locale per un aperitivo molto “jamme jamme ‘ncoppa ia”.

Presso Filmstudio, invece, si è svolta la serata CineNapoli, con un pubblico talmente folto che non è potuto entrare tutto nella sala. A presentare i due film Massimo Lazzaroni e Alessandro Leone.  Presente in sala il regista della prima pellicola, Alessandro Rak, che ha presentato il suo film “L’arte della felicità”, mentre del secondo film dei Manetti Bros. “Song’è Napule”, ci si è dovuti accontentare di un videomessaggio dei fratelli del cinema indipendente.

Un bell’inizio per una delle manifestazioni più amate a Varese. Assenti gli esponenti dell’amministrazione comunale, forse troppo impegnati a risolvere la crisi in Comune.

6 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs