Regione

Regione, I musei di Varese fanno sistema. Ma non c’è Villa Panza (Fai)

Da sinistra Ghiringhelli, Cappellini e Longhini

Da sinistra Ghiringhelli, Cappellini e Longhini

Una selezione durissima, fermandoci alla provincia di Varese, quella fatta dal Pirellone sul fronte del bando per progetti di valorizzazione del patrimonio culturale conservato negli istituti e luoghi della cultura in vista di Expo. A spiegarla ha raggiunto Varese, Villa Mirabello, l’assessore regionale leghista alla Cultura, Cristina Cappellini. Su una trentina di progetti che sono arrivati in Regione, soltanto quattro sono stati finanziati. Una pioggia di ottocentomila euro è caduta sul poker di progetti, con la parte del leone fatta dal capoluogo.

Sovrastati dalla grande tela garibaldina di Eleuterio Pagliano, la Cappellini, l’assessore leghista Sergio Ghiringhelli e il forzista (forse vicesindaco) Simone Longhini. La Cappellini è chiara: “La Provincia di Varese è stata la più finanziata sia per numero di progetti sia per risorse complessive”. Una selezione durissima, quella che ha riguardato i progetti presentati in tutta la regione. “Abbiamo premiato i 20 progetti migliori – dice ancora la Cappellini -, progetti spalmati su tutte le province, con la caratteristica di essere progetti innovativi, capaci di rilanciare l’offerta turistica”.

Ecco il poker premiato dal Pirellone: 300 mila euro sono andati al progetto “Musei di Varese”, un progetto che porta a realizzare un circuito tra le varie realtà museali, con innovazioni importanti come il biglietto unico e azioni di informazione e promozione comuni. Nell’elenco dei musei che entreranno nel circuito, colpisce però l’assenza di un’eccellenza del territorio come Villa Panza, con la sua prestigiosa Collezione d’arte contemporanea, una delle più prestigiose realtà, invidiata fuori Varese, di proprietà del Fai (Fondo Ambiente Italiano). Un’assenza non da poco, se ci mettiamo nei panni di un turista che arriva in città e che conosca la realtà del Fai, segnalata da tutte le guide che riguardano Varese.

Poi sono stati premiati con 279.500 euro il Maga di Gallarate, con 190.750 il MiDeC di Laveno Mombello, con 61 mila euro il sito Unesco del Monte San Giorgio.

6 novembre 2014
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Regione, I musei di Varese fanno sistema. Ma non c’è Villa Panza (Fai)

  1. amici della terra varese il 6 dicembre 2014, ore 14:41

    poca o nulla vision

Rispondi

 
 
kaiser jobs